Via Benini: la Procura indaga sulla morte del piccolo Alessandro

Sequestrata la stanza dove è il bimbo è deceduto. La Procura ha nominato un consulente che questa mattina ha effettuato il sopralluogo

Foto FB

Una porta-finestra forzata, un vetro che si rompe recidendo l'arteria della gamba e causando la morte per dissanguamento del piccolo Alessandro di 9 anni, nell'appartamento Acer in via Benini dove viveva. 

La Procura ha posto sotto sequestro la stanza dove è avvenuto l'incidente e dove il piccolo è deceduto e ha nominato un consulente che questa mattina ha effettuato un primo sopralluogo. Si sta valutando anche la posizione di Acer, visto che la madre del piccino - come riportano  alcuni quotidiani locali - aveva chiesto in passato di sostituire gli infissi, ormai  datati. Le indagini sono coordinate dal pm Antonello Gustapane. 

Non è stata ancora fissata la data del funerale di Alessandro, il bimbo di 8 anni morto venerdì scorso nell'appartamento Acer di via Benini. La famiglia dovrà attendere l'esito dell'autopsia disposta dalla magistratura e non ancora effettuata. 

Alessandro era rimasto solo in caso con il nipotino di tre anni, figlio della sorella che aveva accompagnato la madre a fare la spesa nel vicino supermercato, pertanto entrambe sono state denunciate per "abbandono di persone minori" (art. 591 c.p.) ed entrambe hanno già nominato gli avvocati difensori. 

Intanto è partita la raccolta fondi, promossa da Lucio Morale, l'allenatore di karate del piccolo al quale è stata conferita la cintura nera ad honorem

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Elezioni Regionali Emilia-Romagna, i risultati: Bonaccini vince e va oltre il 50 per cento

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Regionali Emilia Romagna, le Sardine festeggiano e escono di scena: "Non siamo nati per stare sul palcoscenico. E' tempo di tornare alle nostre priorità"

Torna su
BolognaToday è in caricamento