Cacciata di casa e picchiata, 41enne in condizioni critiche al Maggiore

Ha chiamato il 113 riferendo di essere stata allontanata dalla sua casa da un amico del suo compagno che poi ha infierito su di lei

La polizia ha arrestato un italiano di 42 anni, originario di Roma e residente in città, per lesioni gravissime, lesioni aggravate e violazione di domicilio. Poco dopo le 16.30 di ieri, una donna ha chiamato il 113 riferendo di essere stata allontanata dalla sua casa in zona Corticella, da un amico del suo compagno.

La volante giunta sul posto ha constatato che la donna, nata in Polonia nel 1975, era titolata a vivere nell'appartamento, al piano terra di un condominio Acer, che divide con il suo fidanzato, italiano di 59 anni, che in questi giorni si trova in Venezuela per motivi familiari. Secondo il racconto dell'uomo, l'amico in viaggio gli aveva raccomandato di "dare un occhio" alla casa. Gli agenti hanno così cercato di riportare la calma intimando al 42 di restituire le chiavi in suo possesso e alla donna di chiudersi in casa. 

Dopo meno di mezz'ora è stato il 41enne a chiamare la polizia ammettendo di aver malmenato la donna: gli agenti sono tornati sul posto e l'hanno soccorsa in strada: le condizioni si sono rivelate molto subito molto critiche, il volto era sanguinante e non riusciva a camminare. In pratica, il 41enne non si era arreso e con un altro mazzo di chiavi aveva aperto una prima porta e scardinato l'altra chiusa con il chiavistello, come da indicazioni della polizia. Aveva poi sfogato la sua furia sulla 40enne, malmendandola con una stampella, poi rinvenuta dagli agenti spezzata in più parti e con diverse tracce di sangue. 

PROGNOSI. Avvertito il 118, è stata ricoverata all'ospedale Maggiore nel reparto di medicina d'urgenza con una prognosi di 60 giorni a seguito della frattura delle ossa nasali, del braccio destro, della mano sinistra, di due costole e di un trauma cranico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli inquirenti si riservano di sentire il compagno della vittima per approfondire i motivi del brutto episodio. L'aggressore è stato rinchiuso nel carcere della Dozza, in attesa della convalida dell'arresto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

  • A1 Bologna-Firenze: chiuso tratto "Panoramica" tra Aglio e Roncobilaccio

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, l'aggiornamento: rallentano i contagi. Bologna piange altri 4 morti

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus, aggiornamento della Regione: + 980 positivi in Emilia-Romagna, 4 nuovi decessi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento