Mangiano al ristorante, poi cercano di uscire senza pagare

I titolari ne ne accorgono quasi subito ma nei guai è finito solo l'ultimo membro del gruppo

Hanno provato a mangiare a 'scrocco', senza pagare. E andata male, o almeno così è stato per un membro del gruppo, attardatosi nel locale per non far destare sospetti ma al quale alla fine è stato addebitato il conto della lauta cena: 150 euro di portate, consumate in un ristorante cinese di via Ferrarese, ieri sera.

Secondo quanto ricostruito dai Carebinieri, in tre si sono seduti al tavolo per consumare il lauto desco e poi, con la scusa di fumare una sigaretta hanno cercato e sono riusciti a guadagnare l'uscita, allontanandosi.

La 'mossa' non è passata inosservata a inservienti e titolari del ristorante, che invece hanno tallonato pesantemente il terzo membro del gruppo, che si apprestava a fare la stessa cosa dei suoi compari. Una volta sulll'ingresso però sono arrivati i militari, che hanno identificato e poi denunciato il giovane, un torinese di 23 anni, per insolvenza fraudolenta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dai colli al centro città, i sette parchi più belli di Bologna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

  • No malattia lavoratori di Medicina, il sindaco: "Poca attenzione del Governo"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: altri 47 casi, metà a Bologna e 11 sintomatici

  • Dimesso dall'ospedale, torna e aggredisce operatore con calci e pugni

Torna su
BolognaToday è in caricamento