Rapina in centro: sigaretta come scusa, poi l'agguato con lo spray urticante

Nei guai baby-rapinatore: in tasca trovata anche droga

Con la scusa di chiedere una sigaretta, ha spruzzato lo spray urticante e ha derubato un ragazzo. Ha soli 16 anni il cittadino marocchino irregolare arrestato questa notte dai Carabinieri in via Marconi. 

Alle due circa, due amici della provincia di Rovigo, di 20 e 21 anni, stavano camminando in via Marconi, quando sono stati avvicinati da un ragazzino che ha chiesto loro una sigaretta. Il tempo di infilare le mani in tasca e il 21enne è stato stordito dallo spray urticante, derubato del telefono cellulare che aveva in mano e del portafoglio che portava in tasca. L'amico ha cercato di trattenerlo e una pattuglia dei Carabinieri del radiomobile in transito è intervenuta: all'atto della perquisizione, in tasca al minore, con piccoli precedenti per furti e spaccio, sono stati trovati anche 10 dosi di cocaina, pari a 5 grammi, e 100 euro in banconote di piccolo taglio.

E' stato rinchiuso al carcere minorile del Pratello con l'accusa di rapina aggravata e spaccio di stupefacenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

Torna su
BolognaToday è in caricamento