Via Mattei: svegliati dal ladro in camera, lo inseguono e lo fanno arrestare

Inseguito nei campi fino all'arrivo delle volanti. Addosso al ladro il braccialetto del vicino hub migranti

Si sono svegliati per un rumore, e quando hanno aperto gli occhi se lo sono trovato davanti. Un giovane è stato arrestato questa notte in via Mattei, dopo un furto in appartamento ai danni di una coppia di cugini. Il ladro, sorpreso proprio mentre stava per andarsene dalla finestra di un piano ammezzato dalla quale probabilmente è entrato, ha cercato di fuggire per i campi.

I due ragazzi, presi alla sprovvista, hanno subito guardato se mancava qualcosa dalle loro stanze, e uno dei due ha visto che due cellulari mancavano all'appello. Mentre uno dei due chiamava la Polizia, l'altro si gettava nell'inseguimento del ladro.

La corsa del ragazzo si è fermata quando le volanti lo hanno intercettato, insieme alle vittime del furto, nelle campagne che circondano l'area periferica del quartiere San Vitale. In manette è finito un cittadino della Nuova Guinea di 18 anni: nel suo zaino sono stati trovati i cellulari spariti dal comodino delle vittime, due cittadini senegalesi di 22 anni emtrambi. Allacciato al polso, l'arrestato portava il braccialetto di riconoscimento del vicino hub migranti: accusato di furto aggravato in abitazione, il ragazzo è ora in carcere e il processo per direttissima avverrà nella giornata di domani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus : l'Università di Bologna sospende lezioni, esami e lauree

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • Bimbo di 2 anni resta chiuso in auto: passante spacca il vetro

  • "Appropriazione indebita": sequestrati 100 immobili a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento