Via Matteotti: armato di coltello, minaccia e ferisce un passante

La vittima è corsa in un bar per farsi medicare, poi si è rivolto alla Polfer. Un altro episodio simile sarebbe avvenuto in via Mazzini questa mattina

foto archivio

Era ubriaco il 40enne denunciato dalla Polizia per tentata rapina aggravata, alle 15.30 di ieri. Armato di coltello a serramanico, l'uomo, cittadino marocchino, ha fermato un connazionale in via  Matteotti e gli ha chiesto del denaro per acquistare dell'alcol. Evidentemente il malcapitato ha rifiutato o solo esitato davanti alla richiesta, così è stato minacciato e ferito lievemente al collo.

La vittima è corsa in un bar della zona per farsi medicare, poi si è rivolto alla Polizia Ferroviaria per denunciare l'accaduto che hanno avvisato i colleghi della Questura.

Alcuni residenti avevano già segnalato l'uomo in strada con il coltello: è stato individuato e denunciato.

Un altro episodio, del tutto simile sarebbe avvenuto in via Mazzini questa mattina. Una cittadina romena, anche lei ubriaca e armata di coltello a serramanico con una lama di circa 10 centimetri, è salita su un bus, dove ha minacciato una ragazza indiana, insultandola anche con frasi razziste, per poi scendere. La notizia è in aggiornamento.

Risse 'da alcol': si picchiano dopo aver bevuto, 7 denunce in un giorno

Potrebbe interessarti

  • Un faro in montagna? Esiste a Gaggio Montano

  • 7 alimenti che fanno ingrassare invece che dimagrire

  • Amanti del vinile? 4 imperdibili negozi a Bologna

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Nuova rotta Ryanair: da Bologna a Kutaisi due volte a settimana

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Concorsi pubblici, Unibo cerca 57 amministrativi: c'è tempo fino al 5 settembre

  • Incidente sulla A14: scontro tra auto due morti e tre feriti

  • San Lazzaro, azzarda un'inversione e provoca incidente: incastrato dalle telecamere

Torna su
BolognaToday è in caricamento