Via Murri: bottiglie incendiarie alle Poste, volante mette in fuga gli autori

Bottiglie piene di benzina e guanti. E' la terza azione ai danni di una filiale delle Poste messa a segno in poche settimane

Ancora un atto di intimidazione ai danni di un ufficio postale cittadino. In una filiale di via Murri sono state rinvenute bottiglie piene di benzina e guanti e altro materiale sospetto, sequestrati dalla Polizia, dopo che una volante in transito nella zona aveva messo in fuga tre giovani. Indaga la Digos. 

L'azione è riconducibile a gruppi di matrice anarchica che ritengono Poste Italiane "complici nella deportazione dei migranti", essendo proprietari della compagnia aerea "Mistral Air" che svolgerebbe voli concordati con il Ministero dell'Interno per rimpatriare i migranti irregolari. 

Non è il primo blitz in città: la notte del 19 maggio, alle poste di via Saliceto erano stati rinvenuti volantini dello stesso tenore non firmati, inoltre le serrature delle porte d'ingresso e lo sportello bancomat erano stati bloccati con il silicone. Il 7 giugno sempre in via Saliceto era stata trovata una tanica con un timer. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Azioni simili sono state portate a temine in altre città italiane.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Coronavirus fase 3 | Fiere, congressi, vacanze di gruppo e viaggi in auto: Bonaccini sigla nuova ordinanza

  • Come pulire e disinfettare i condizionatori: trucchi e consigli

  • Incidente sulla A1: scontro camion-furgone, due morti

  • Focolai covid a Bologna: l'attenzione si sposta all' ex hub di via Mattei

  • Tragedia in Romagna: perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia, morta studentessa dell'Alma Mater

Torna su
BolognaToday è in caricamento