Esplosione alla caserma dei carabinieri, le reazioni della politica. Merola: 'Gesto vigliacco'

Di 'attentato alla democrazia', parla la consigliera leghista Borgonzoni, mentre il sottosegretario alla Difesa chiede 'punizione esemplare per i responsabili'

"La più ferma condanna e la sentita solidarietà ai Carabinieri. Le indagini accerteranno chi ha compiuto questo gesto vigliacco, di certo possiamo subito affermare che Bologna non si fa intimidire" a scriverlo il sindaco Virginio Merola dopo l'attentato esplosivo alla Caserma di via San Savino a Corticella, dove questa notte tre persone incappucciate avrebbero piazzato due taniche (probabilmente piene di benzina o comunque di materiale infiammabile), un ordigno e una miccia di un paio di metri. Sul posto è giunto anche il Ministro per l'Ambiente Gianluca Galletti che si è unito alle altre voci condannando il gesto. 

"È necessario fare chiarezza sulla matrice dell'episodio e una punizione esemplare per i responsabili", a dirlo è Gioacchino Alfano, sottosegretario alla Difesa "anche se non ci sono stati gravi danni non è accettabile che si possano minare i nostri presidi di sicurezza. Se ci fosse un qualunque legame con la visita del premier oggi a Bologna sarebbe un segnale di come di il dibattito di questi giorni abbia raggiunto livelli di conflittualità eccessivi. In ogni caso dobbiamo abbassare i toni e affrontare con maggiore serenità un dibattito che riguarda il futuro di tutti, senza personalismi ma con la consapevolezza della responsabilità di mettere i cittadini nelle condizioni di sapere su cosa si sta votando".

 "Solidarietà ai carabinieri della stazione della stazione Corticella di via San Savino di Bologna per l'attentato esplosivo di questa notte. È un episodio grave e inquietante su cui bisogna far luce quanto prima e individuarne la matrice. Manifestazioni di odio di tale portata verso un simbolo della legalità e della sicurezza dei cittadini devono essere approfonditamente analizzati e avviare una seria riflessione". A dirlo è Valentina Castaldini, portavoce nazionale del Nuovo Centrodestra.

Il presidente del quartiere Navile Daniele Ara si è recato alle 8 in via San Savino per "esprimere solidarietà ai carabinieri e ai vicini impauriti. Esprimo forte condanna e auspico che trovino colpevoli e mandanti, ma non ci intimoriscono". 

“Quanto successo è gravissimo. Fortunatamente non si registrano vittime o feriti, ma puntare a colpire lo Stato in uno dei suoi più importanti presìdi sul territorio vuol dire voler attentare alla democrazia e alla convivenza civile”. Così il presidente della Regione, Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, appresa la notizia dell’attentato che ha colpito nella notte una caserma dei Carabinieri a Bologna, in zona Corticella. Bonaccini ha sentito al telefono il comandante provinciale dei Carabinieri di Bologna, Valerio Giardina, per esprimere solidarietà e vicinanza all'Arma dei Carabinieri, a nome della Regione e della comunità emiliano-romagnola.
“Nessuna idea può camminare attraverso ordigni esplosivi- prosegue il presidente della Regione- e quanto accaduto si rivela solo per quello che è: un vile atto di delinquenza sovversiva, i cui autori vanno individuati e consegnati alla giustizia”.

"Massima solidarietà ai Carabinieri della Stazione di San Savino, a Corticella colpita nella notte da un attentato esplosivo.
L'augurio è che i responsabili possano essere individuati al più presto e consegnati alla giustizia" scrino i una nota Giovanni Paglia, deputato Sinistra italiana, Igor Taruffi, Capogruppo Sel Regione Emilia-Romagna e Yuri Torri, Consigliere Sel Regione Emilia-Romagna. 

Il Capogruppo FI in Regione, Galeazzo Bignami, si è recato alla caserma di Corticella per esprimere la propria solidarietà, vicinanza e gratitudine ai Carabinieri della caserma di Corticella: "Piena vicinanza ai nostri militari dell'Arma che ogni giorno rischiano la vita per la nostra sicurezza e la nostra incolumità e ai quali va la nostra massima riconoscenza e gratitudine per il loro lavoro quotidiano. Un episodio inaudito che non può verificarsi in un Paese che si dica democratico e sul quale va fatta piena luce, individuando i responsabili e dando loro la pena che meritano".

"Voglio esprimere, a titolo personale e a nome del Partito Democratico dell'Emilia-Romagna, solidarietà e vicinanza all'Arma dei Carabinieri per l\'attentato di questa notte a Bologna" lo scrive in una nota il segretario del Partito Democratico Paolo Calvano: “atto grave e preoccupante che condanniamo con decisione, perché opposto ai tutti i principi di democrazia che quotidianamente difendiamo. Mi auguro che i responsabili vengano individuati al più presto e consegnati alla giustizia".

Piena solidarietà dalla consigliera comunale della Lega Nord Lucia Borgonzoni che si augura "che al più presto vengano fermati gli autori di questo vile e vergognoso gesto e condannati a una pena esemplare. Questo è un attacco alla democrazia e alle istituzioni che la proteggono, chi l'ha compito voleva intimidire e forse, vista la potenza dell'ordigno, uccidere". 

Condanna anche da Simonetta Saliera, Presidente dell'Assemblea legislativa regionale dell'Emilia-Romagna: "Esprimiamo la più forte solidarietà e vicinanza all'Arma dei Carabinieri, il cui lavoro è garanzia di sicurezza e serenità per tutti i cittadini della Repubblica e per la solidità delle Istituzioni repubblicane. L'augurio è che i responsabili del vile attentato di questa notte alla Stazione dei Carabinieri San Savino di Corticella siano individuati e puniti al più presto". in merito alle notizie diffuse dall'Agenzia di Stampa Ansa relativamente all'attentato esplosivo avvenuto nella notte ad una stazione dei Carabinieri della periferia di Bologna quando due taniche di benzina innescate da una miccia sono state posizionate davanti all'ingresso della stazione 'Corticella' di via San Savino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Perdita d'acqua in via Indipendenza, negozi allagati e disagi al traffico | VIDEO - FOTO

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • Via de Carolis: esalazioni sulle scale, palazzina evacuata e dieci intossicati

  • Incidente a Castenaso: scoppia una gomma, schianto frontale e due feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento