Sicurezza, Merola ufficializza: 'In via Tiarini commissariato di Polizia'

E' ufficiale: al posto del poliambulatorio di via Tiarini troveranno sede gli uffici della Polizia di Stato. Inaugurata oggi la Casa della Salute in via Svampa

La Bolognina avrà il suo commissariato di Polizia. E sarà in via Tiarini, al posto del poliambulatorio che nel giro di un anno sarà dismesso, dopo l'apertura della nuova Casa della Salute del Navile.

A dare l'annuncio è il sindaco di Bologna, Virginio Merola, oggi all'inaugurazione proprio della struttura di via Svampa. "Il prefetto mi ha confermato che la destinazione è quella- spiega Merola, a margine della cerimonia- ha chiesto al ministero e c'è l'ok per andare avanti".

Anche l'Ausl di Bologna, proprietaria dello stabile, "ha già dichiarato che è disponibile ad affittarlo- sottolinea il sindaco- sono già in corso le pratiche ministeriali. Poi essendo un luogo molto grande, immagino che la Polizia possa avere lì anche altre cose che servono, non solo il commissariato".

Di certo sarà "un presidio importante in questa zona della città- afferma Merola- e soprattutto un luogo adeguato come spazi, perché sappiamo bene che il centro storico è molto bello, ma come spazi adeguati e moderni fa un po' fatica".

Chiara Gibertoni, direttrice generale dell'Ausl, conferma l'operazione, precisando che "l'edificio sarà liberato gradualmente", nel giro di un anno. Nel frattempo, "vedremo in quale forma amministrativa" l'immobile sarà ceduto. Certo è che "sarà una valorizzazione per il quartiere, perché un'altra istituzione porta qui il suo centro nevralgico", rimarca Gibertoni. L'ipotesi circolava da tempo e in passato è stata caldeggiata più volte anche dal presidente del Navile, Daniele Ara, che non più tardi di un mese fa, a margine di un'assemblea pubblica in Quartiere proprio sulla nuova Casa della Salute, sul futuro del poliambulatorio Tiarini si era concesso la battuta: "Deciderà l'Ausl cosa fare, di certo non lo diamo all'Xm24".

La nuova Casa della Salute di via Svampa, aperta dal 5 febbraio, è stata inaugurata questa mattina alla presenza tra gli altri anche del governatore Stefano Bonaccini. L'edificio, che sorge alle spalle della sede del Comune di piazza Liber Paradisus, è stato realizzato in meno di tre anni con un investimento di oltre 12 milioni di euro, ha una superficie di 7.550 metri quadrati distribuiti su cinque piani (uno interrato) e copre un bacino di circa 68.000 persone, residenti nel quartiere Navile, di cui oltre 15.000 over 65 e circa 8.500 over 75.

E proprio un'anziana signora, prima della cerimonia di inaugurazione, ha dato vita a un siparietto col sindaco. "Adesso che avete fatto questa cosa, dateci anche gli autobus per andare in piazza- dice la signora a Merola- la domenica non ce ne sono e anche al sabato sono pochi". Un'altra anziana conferma il problema. "Lo chiediamo da tanto tempo- spiega- da quando c'era ancora Cofferati".

Oltre agli ambulatori specialistici, la nuova struttura ospita nei suoi quattro piani il consultorio, il Cup, il centro di salute mentale, la medicina generale, l'assistenza domiciliare, l'ambulatorio per le cronicità, la palestra di riabilitazione e i servizi materno-infantili. Verrà poi aperto il centro di recupero per gli uomini che maltrattano le donne. Al piano interrato ci sono invece gli spogliatoi, l'archivio e il parcheggio per le auto di servizio. Durante l'inaugurazione è stata scoperta anche una targa commemorativa, all'ingresso della Casa della Salute, in ricordo di Roberto Spaccapelo, tecnico capo elettricista della ditta Pessina costruzioni, che ha realizzato l'opera, deceduto per un malore improvviso nel corso dei lavori di costruzione (SAN/DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

Torna su
BolognaToday è in caricamento