'Basta giocare, devo chiuderle': barista schiaffeggiato davanti alle slot machines

L'episodio all'ora di pranzo. L'aggressore se ne va prima dell'arrivo della Polizia

Momenti concitati ieri intorno a mezzogiorno in un bar di Porta Lame. Un barista della tavola fredda, cittadino cinese, è stato aggredito all'ora di pranzo da uno sconosciuto cliente, che stava giocando da tempo alle slot machines dentro il locale. La polizia è intervenuta sul posto assieme al 118, ma il gestore non avrebbe riportato ferite gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In base a quanto ricostruito, al barista sarebbero arrivati alcuni schiaffi nel momento in cui quest'ultimo aveva per l'ennesima volta sollecitato il cliente ad andarsene, poiché era scattato l'orario di chiusura delle macchinette slot, previsto dall'ordinanza comunale. L'aggressore si è allontanato prima dell'arrivo della Polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dai colli al centro città, i sette parchi più belli di Bologna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Incendio in via Sant'Isaia, morta una giovane donna

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: altri 47 casi, metà a Bologna e 11 sintomatici

  • Dimesso dall'ospedale, torna e aggredisce operatore con calci e pugni

Torna su
BolognaToday è in caricamento