Palpeggia 43enne sull'autobus: volano schiaffi, arrestato con un "compare"

Individua il colpevole e lo schiaffeggia, lui la insegue e le restituisce lo schiaffo. Fermato dalla polizia insieme ad un coetaneo in possesso di cellulari rubati

Il fatto è successo verso le 20 sulla linea 13, in via Emilia Ponente. La donna, una bolognese di 43 anni, stava per scendere alla fermata nei pressi dell'incrocio con via Triumvirato, quando si è sentita toccare il fondoschiena.

Alle sue spalle tre giovani, ubriachi, che si erano già fatti notare per il baccano e le grida. La donna ha  individuato chi l'aveva toccata e gli ha sferrato uno schiaffo, poi è scesa dal bus.

Il colpevole, 23enne di nazionalità romena, l'ha seguita e le ha restituito lo schiaffo intimandole di non chiamare la polizia, prima di salire con i due amici su un altro bus, l'86. Nonostante le minacce, la 43enne ha avvertito il 113 e gli agenti, che in zona avevano in corso un servizio antiborseggio sui mezzi pubblici, hanno raggiunto e bloccato il romeno, insieme a un connazionale.

Oltre all'arresto per violenza sessuale, il giovane è stato denunciato per lesioni personali, violenza privata e minacce. L'amico che era con lui, anch'egli 23enne, è stato trovato in possesso di 5 cellulari (uno dei quali risultato rubato poche ore prima, sempre a bordo di un bus) ed è stato denunciato per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, esondano fiumi, centinaia di evacuati

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Truffa dei bancomat, continua il raggiro del 'finto accredito'

  • Pizza Awards: anche una bolognese premiata agli Oscar della pizza

  • Pene rotto sul set di un film porno. Siffredi "Punture per 'durare' solo sotto tutela medica"

Torna su
BolognaToday è in caricamento