'Pesanti offese al prof di storia dell'arte Benati', Sgarbi a processo

Così fanno sapere i legali del docente, che si è costituito parte civile e ha chiesto a Sgarbi "un congruo risarcimento". La querelle prese avvio nel dicembre 2014

Rinviato a giudizio Vittorio Sgarbi a Bologna con l'accusa di aver diffamato il professor Daniele Benati. Il fascicolo nasce dalle querele presentate contro il critico nel dicembre 2014 e nell'aprile 2015 dal docente di storia dell'arte, assistito dagli avvocati Giulio Volpe e Gino Bottiglioni.

Benati, all'epoca presidente della sezione bolognese di 'Italia Nostra', fu firmatario con oltre 200 storici dell'arte di università e istituzioni museali italiane e straniere di un appello al ministro alla Cultura contro gli spostamenti di dipinti da musei cittadini alla mostra 'Da Cimabue a Morandi', organizzata da Genus Bononiae e curata da Sgarbi. Per questo, ricordano i difensori "era stato fatto oggetto da parte di quest'ultimo di pesanti offese gravemente lesive della sua professionalità, reiterate a mezzo dei canali di stampa, televisivi e multimediali".

Benati si è costituito parte civile e ha chiesto a Sgarbi "un congruo risarcimento". Il Giudice ha fissato la prossima udienza per maggio 2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, esondano fiumi, centinaia di evacuati

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Truffa dei bancomat, continua il raggiro del 'finto accredito'

  • Pizza Awards: anche una bolognese premiata agli Oscar della pizza

  • Pene rotto sul set di un film porno. Siffredi "Punture per 'durare' solo sotto tutela medica"

Torna su
BolognaToday è in caricamento