Wind, futuro incerto per 50 lavoratori. Sit-in in piazza della Mercanzia

Stato di agitazione per i dipendenti bolognesi dell'azienda, che sta predisponendo uno studio per l'esternalizzazione dei suoi tecnici di Rete: oggi presidio davanti al negozio di piazza della Mecanzia, il 16 dicembre indetto sciopero nazionale

Negozio Wind, in centro a Bologna

Forte preoccupazione per i dipendenti della Wind, che sta predisponendo a livello nazionale uno studio per l’esternalizzazione di circa 1500 tecnici di Rete. Su Bologna sono coinvolti circa 50 tecnici.

'E' una scelta sbagliata industrialmente che farà perdere qualità e valore all'azienda, che metterà a rischio l'occupazione di migliaia di lavoratori oltre quelli della rete, che mette a repentaglio i livelli di servizio al Cliente.' Così rivendica in una nota Cgil, al fianco dei lavoratori, che rimarcano: 'E’ una operazione che deresponsabilizza i grandi operatori di Rete ed apre la strada a pericolose delocalizzazioni, come è avvenuto per i centri di controllo rete della società Vodafone, spostati in Romania.  E’ una operazione in linea con l’abuso di esternalizzazioni nel settore di telecomunicazioni, che ha portato ad esiti devastanti per i lavoratori, come nel caso di Ceva Logistics, esternalizzata Telecom, che sta licenziando 38 lavoratori in Italia (5 a Bologna). E' una operazione esclusivamente finanziaria su cui Governo, stampa ed opinione pubblica devono far sentire la loro voce.'

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SIT-IN E SCIOPERI. Dunque 'per costringere l'azienda ad un ripensamento' le organizzazioni SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL, hanno indetto uno sciopero nazionale il 16 dicembre di tutti i lavoratori di Wind. I lavoratori di Wind inoltre saranno in presidio sabato 10 dicembre davanti al negozio Wind di piazza della Mercanzia a Bologna.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Crescentine, la ricetta

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Laghi a Bologna: dove rinfrescarsi lontani dal caos

  • Incendio in via Sant'Isaia, morta una giovane donna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

Torna su
BolognaToday è in caricamento