Bolognina, spazio via Fioravanti assegnato a cordata associazioni

Si chiama 'Bancarotta', e gestirà 'in condominio' gli spazi dell'ex mercato dove prima sorgeva una filiale bancaria

Si delinea sempre di più il destino dell'area di via Fioravanti. Una cordata di associazioni, tra cui Xenia e Venti pietre -quest'ultima orfana ormai da mesi della sede ex Aci di via Marzabotto- ha risposto all'avviso pubblico del Comune di Bologna di fine 2018, con cui Palazzo D'Accursio intende assegnare "immobili da destinare a finalità di carattere culturale e partecipativo, attraverso la sperimentazione di un percorso di co-progettazione".

Fra gli immobili a disposizione c'è anche un edificio in via Fioravanti 12, a due passi dall'attuale sede di Xm24, su cui tra l'altro grava un avviso di sfratto proprio da parte del Comune, per far posto a un progetto di housing sociale.

Presentato un progetto di gestione dell'immobile chiamato "Banca Rotta srl - Spazio relativamente liberato". L'obiettivo è "costruire e sperimentare un modello di gestione-autogestione cittadina secondo i principi del mutualismo, al fine di riconsegnare alla comunità i tanti edifici abbandonati come luoghi di partecipazione diffusa- si legge nel verbale della commissione del Comune che ha esaminato la proposta- le attività nasceranno dalla progettazione condivisa dei diversi soggetti e comprenderanno dibattiti di confronto politico e di genere, iniziative di tipo culturale, iniziative di inclusione sociale, momenti di socialità e attività ricreative".

Il progetto si propone inoltre un utilizzo dello spazio di via Fioravanti 12 in "condivisione con il territorio, per usi temporanei e polifunzionali, in modo da permettere attività condotte secondo criteri di mutualismo e gestite tramite un regolamento condiviso e individuato in coerenza con il modello di gestione assembleare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le regole di gestione dello spazio, si legge ancora, saranno "decise in un percorso assembleare partecipato". Per l'organizzazione e lo svolgimento delle attività, "si ricorrerà a forme di autofinanziamento mutualistiche, ad accordi con altri enti o associazioni e alla promozione di eventi". La commissione di Palazzo D'Accursio ha dunque assegnato l'immobile alla cordata. Ora, serviranno altri incontri col Comune "per definire il contratto di concessione degli spazi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Coronavirus, bollettino Emilia Romagna: +24 casi e ancora 8 decessi

  • Mercurio dà spettacolo: come e quando osservarlo a occhio nudo

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento