Sgombero XM24, lunedì un presidio in Piazza Maggiore

L'annuncio in rete, attivisti pronti per manifestare "Abbiamo chiesto due mesi e non ci sono stati concessi: "Dobbiamo far continuare questa esperienza"

La manifestazione pro XM24

Le ragioni di chi si oppone allo sgombero dell'Xm24, a Bologna, lunedi' si faranno sentire sotto le finestre del Comune: il centro sociale di via Fioravanti promuove infatti un presidio alle 13 in piazza Maggiore, in concomitanza con la seduta settimanale del Consiglio comunale. Dell'appuntamento si parla in un video pubblicato sul sito dell'Xm24, che riporta una parte dell'incontro che si e' svolto giovedi' sera nel centro sociale per fornire un aggiornamento pubblico sulla situazione.

Negli interventi si citano il "tavolo di mediazione promosso dal questore" e poi le dichiarazioni rilasciate proprio giovedi' dal sindaco Virginio Merola, che "disconosceva quella trattativa" in corso. Come noto, negli ultimi tempi il tentativo di trovare una sede alternativa per Xm24 si e' concentrato sulla ricerca di uno spazio privato. Da quanto dicono gli attivisti nel video, una possibilita' concreta si e' materializzata: "L'impegno e l'interesse da parte del privato ad incontrarci e anche a collocare in qualche modo la struttura c'e', ma ha bisogno di tempo".

Bisognerebbe attendere fino a "settembre o ottobre, per problemi societari e testamentari", spiegano gli attivisti. Di conseguenza, visto che il Comune ha comunicato che lo sgombero potra' scattare a partire da 25 luglio, "abbiamo chiesto questi due mesi, non c'e' stato concesso: secondo il Comune- continua il video- il cantiere (nell'attuale sede di Xm24, ndr) iniziera' ad agosto, il giorno che noi saremo fuori. Il primo cantiere che inizia ad agosto a Bologna forse dall'800...". 

Dice un'altra attivista: "Abbiamo una grossa responsabilita' davanti alla citta', quella di far continuare questa esperienza, nonostante i loro piani e nonostante il potere ti schiacci e quindi siamo consci che militarmente questo posto non lo possiamo difendere, anche se qua vogliamo restare, resistere ed esistere fino all'ultimo momento possibile". Nel frattempo, il prossimo appuntamento e' quello di lunedi' in piazza Maggiore, durante i lavori del Consiglio comunale: "Chiediamo un forte impegno della citta'", e' l'appello dell'Xm24. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

Torna su
BolognaToday è in caricamento