'XM24 firmò per la scarcerazione di Battisti': e la Lega chiede lo sgombero

Un appello del 2004 firmato da diverse associazioni bolognesi a favore della sua scarcerazione

Foto Ansa

Un appello del 2004 firmato da diverse associazioni bolognesi a favore della scarcerazione di Cesare Battisti, l'ex esponente dei PAC - Proletari Armati per il comunismo, arrestato in Bolivia ed estradato in Italia.

L'ordine del giorno è stato presentato oggi in aula dal consigliere comunale del Carroccio Umberto Bosco. Il leghista ha chiesto a sindaco e Giunta di "interrompere eventuali relazioni istituzionali, patrocini e concessioni con tutti quei soggetti che, a diverso titolo, hanno minimizzato o giustificato le azioni o le responsabilit del terrorista. Ne cito uno su tutti: Xm24", afferma Bosco, che ricorda l'appello del 2004 e chiede quindi lo sgombero immediato del centro sociale. L'odg però è stato stoppato in aula dalla maggioranza e spedito in commissione. "Premesso che Cesare Battisti è un criminale, che deve stare in galera e con l'ergastolo, senza avere sconti- afferma il capogruppo Pd, Claudio Mazzanti- in questo odg ci sono affermazioni storicamente sbagliate e non dimostrate. Oltretutto, come Comune di Bologna non abbiamo mai intrattenuto rapporti con organizzazioni violente".

"Oltre che sbadato, Mazzanti è anche smemorato. Xm24, che ancora gode di immobili da parte del Comune, nel 2004 firmo' per la scarcerazione di Battisti" ha replicato Bosso. (dire)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

Torna su
BolognaToday è in caricamento