Xm24 via Fioravanti, Bignami: 'Nido di anarchici, topi e spaccio'

Così il consigliere regionale annunciando un blitz all'interno del centro sociale, che "sta creando un problema di sicurezza sul versante dell'extraparlamentarismo di sinistra, ma anche di convivenza civile nella zona"

Il consigliere regionale di Forza Italia Galeazzo Bignami annuncia un blitz all'Xm24 di via Fioravanti. "Nei prossimi giorni faremo un sopralluogo perchè a nostro avviso è diventato un nido di anarco-insurrezionalisti, di no Tav che stanno creando non solo un problema di sicurezza sul versante dell'extraparlamentarismo di sinistra, ma anche di convivenza civile nella zona". L'annuncio è arrivato questa mattina durante un'intervista a Radio Tau in cui Bignami ha sferrato un attacco a tutto campo sui centri sociali. La decisione di sfidare l'Xm24 è arrivata dopo la ''ronda'' compiuta ieri sera nei pressi del centro sociale.

"Solo ieri sera in Bolognina, altra situazione di cui non si parla al comitato provinciale per l'ordine pubblico e la sicurezza, abbiamo contato 16 spacciatori e tutto gira attorno all'Xm24". E ancora: "Quando vai fuori dall'Xm24 e vedi ragazzini di 15, 16 o 17 anni che comprano droga io dico che sarebbe importante che qualcuno intervenisse reprimendo". Bignami punta il dito anche nei confronti del mercatino bio settimanale che si tiene nel centro sociale. "Lì dovrebbero andarci i Nas, l'Ausl e la Guardia di Finanza, perchè è un mercatino intanto privo di qualsiasi tutela igienico-sanitaria. Girano topi nell'Xm24. Pensare che ci si tenga un mercatino biologico farebbe sorridere: se lo facesse un commerciante gli porterebbero via anche il lucchetto del negozio".

Il consigliere regionale, che intende evidentemente sollecitare un intervento delle autorità, si mostra disposto a rischiare in proprio: "Siamo perfettamente consapevoli che quelli dell'Xm24 non sono proprio socievoli, ma neanche noi lo siamo troppo quando ci fanno saltare la mosca al naso". In ogni caso il giorno e le modalità del blitz restano segreti ("Non vogliamo rendergli troppo agevole il compito di accoglierci a legnate") e subito dopo toccherà ad Atlantide nel Cassero di Porta Santo Stefano. "Se usciamo vivi dall'Xm24 faremo una visita. Se le amministrazioni che sono preposte a tutelare l'ordine pubblico non lo fanno ci pensiamo noi", dice ancora Bignami. In quel caso gli occupanti, al momento senza titolo, "sono protetti da Sel, rispetto a cui il sindaco non ha alcun interesse ad aprire una situazione di tensione, ma poi la tensione si scarica sulla città". Bignami critica duramente la Prefettura alla luce di un colloquio avuto a proposito di Labas. "Siamo andati insieme al responsabile di un club del Santo Stefano a parlare col capo di Gabinetto del Prefetto. Ci ha trattato come se fossimo degli sfigati- racconta Bignami- Quando gli abbiamo spiegato che non ci piaceva il suo atteggiamento si è premurato di prendere nota ma il tempo era scaduto. Non mi faccio prendere in giro da un funzionario più preoccupato della poltrona su cui siede che di risolvere i problemi della città".

(Agenzia Dire)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

  • Incidente sulla Statale: schianto tra auto, morta una donna

  • 130 kg di droga sequestrati, raffica di arresti: base logistica a Castel Maggiore

  • Corticella: perde conoscenza sul bus 27, poi gli insulti e le minacce

Torna su
BolognaToday è in caricamento