E-R School of Food: gli studenti ai fornelli scrivono il 'piccolo ricettario emiliano-romagnolo'

Dal mare della Costa Adriatica alle colline di Parma e di Bologna, questo ricettario rappresenta un viaggio tra i sapori dell’Emilia Romagna

Le Tagliatelle tricolore

Oltre mille partecipanti alla V edizione del progetto E-R School of Food, studenti delle scuole superiori di tutta la regione impegnati ai fornelli.

Dall'Aceto Balsamico di Modena IGP, il Pecorino Toscano DOP e il Vitellone Bianco dell’Appennino IGP sono alcune delle eccellenze gastronomiche italiane protagoniste dei piatti realizzati dalle ragazze e dai ragazzi che hanno preso parte al contest E-R School of Food 2018/19, un progetto innovativo, ideato nel 2014 da Eikon Communication, che avvicina il mondo virtuale al mondo reale coinvolgendo gli adolescenti in una sfida tra cucina e web, mani in pasta e like su Facebook e Instagram. Tra i partner dell’iniziativa CCPB, ANBI Emilia-Romagna, Alce Nero, Coop Reno, Sirio Spa e Coccinella Bio per promuovere il cibo sano, l’utilizzo del biologico certificato e l’importanza dell’irrigazione e dell’impiego razionale dell’acqua in agricoltura.

Dai ricettari della nonna a Instagram

Oltre 1.000 studenti di 37 classi di diversi Istituti Superiori dell’Emilia Romagna si sono cimentati nella preparazione di ricette originali, per poi fotografarle e postarle su Facebook e su Instagram, e ottenere così il numero più alto di like. Da un momento di condivisione capace di unire tradizione e innovazione, fantasia e dedizione, sapienza manuale e digitale, contrastando i fenomeni di bullismo e isolamento legati a un utilizzo distorto dei social, ha piano piano preso forma un vero e proprio ricettario, che dimostra tutta la creatività, la passione e la serietà dell’approccio degli adolescenti all’alimentazione, in netto contrasto con l’idea dominante di un rapporto con il cibo spesso eccessivamente spettacolarizzato e al contempo superficiale.

Ricettario

Dal mare della Costa Adriatica alle colline di Parma e di Bologna, questo ricettario rappresenta un viaggio tra i sapori dell’Emilia Romagna, regione ormai nota in tutto il mondo per la ricchezza e le tradizioni gastronomiche. I ragazzi hanno reinterpretato grandi classici aprendosi a nuove influenze, senza paura di rischiare, presentando piatti originali, accostamenti inediti e portate sorprendenti. Nascono così gli spiedini di tortellini dolci e salati, il “Jambonetto” di pollo con patate di Bologna DOP ed erbe aromatiche, il vasetto di mazzancolle, cachi e patate, gli involtini di vitellone bianco e pecorino, i Moscardini alla Guarini, fino a un dessert dall’aspetto decisamente contemporaneo che unisce squacquerone di Romagna, pecorino toscano e marmellata di pere di Romagna IGP. A legare le ricette, come comune denominatore, il pregiato Aceto Balsamico di Modena IGP, un ingrediente che gli studenti hanno utilizzato per valorizzare i diversi elementi delle loro ricette grazie al suo profumo delicato, persistente, di gradevole e armonica acidità.

Potrebbe interessarti

  • Ogni quanto vanno lavate le lenzuola?

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Dermatologia: una bolognese premiata al congresso mondiale

  • Come combattere il caldo: consigli e rimedi

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Sasso Marconi: auto si scontra con un camioncino, bimbo di sette anni muore sul colpo

  • Ogni quanto vanno lavate le lenzuola?

  • Incidente in A13: scontro tra auto, traffico bloccato per un'ora

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Incidente a Sasso Marconi: bimbo muore sulla Porrettana, chi era la piccola vittima

  • Imola, donna trovata morta nel fiume Santerno

Torna su
BolognaToday è in caricamento