Pranzo di Natale alla bolognese: menù e ricette della tradizione

Quattro portate, molta carne, una lunga preparazione. Istruzioni per un pranzo di natale come tradizione comanda

Come tutti i pranzi di festa, anche il pranzo di natale è abbondante e opulento. Non di meno, anche nella grassa Bologna, la tradizione vuole che la preparazione delle pietanze inizi qualche giorno prima. Le portate per la verità non sono molte, ma se si vuole realizzare un banchetto a regola d’arte, occorre impiegare del tempo per osservare tutti i passaggi necessari, dalla marinatura del lombo per il ripieno alle tre cotture del gran bollito. Anche il certosino, dolce definitivo della tradizione bolognese, richiede qualcosa come tre settimane di tempo per essere preparato. Detto questo, il menu nel giorno di Natale prevede due grandi classici della cucina bolognese, unito a un secondo di carne unico, preparato quasi esclusivamente per questa ricorrenza. Qui di seguito riportiamo le portate, unite alla ricetta suggerita per prepararle:

(CONTINUA CLICCANDO SU →)

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Svegliaaaaa tra un po siamo a Pasqua,è ora di cambiare la notiziaaaaa

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Abuso di alcol: l’83% dei giovani ha sperimentato l'Heavy Episodic Drinking

  • Cronaca

    Palazzo d'Accursio per Guazzaloca: aperta la camera ardente

  • Cronaca

    Mercato delle Erbe, troppo rumore: limiti superati 7 giorni su 7

  • Cronaca

    Consumo di suolo, dossier di Legambiente: 'Troppe deroghe al cemento'

I più letti della settimana

  • Verdura di stagione: gli asparagi verdi di Altedo, 4 ricette

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento