Un dolce abbraccio, la pinza bolognese

Prima colazione, dessert, e perché no, inzuppata nel vino rosso. La pinza bolognese è un dolce dai mille usi, facile da preparare e da conservare

La pinza bolognese è un dolce da forno della tradizione contadina. Ne "L'economia del cittadino in Villa", di Vincenzo Tanara, anno 1644, si ha già una prima traccia scritta della pinza. E’ sostanzialmente un rotolo di pasta dura, che stringe un ripieno di mostarda bolognese (una sorta di composta di mele cotogne), proprio come una pinza. E' un dolce molto versatile, poiché può essere usato sia come colazione, che come dessert o aperitivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vediamo la ricetta nel dettaglio: (CLICCA SU CONTINUA --->)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: supermercati chiusi la domenica

  • A1 Bologna-Firenze: chiuso tratto "Panoramica" tra Aglio e Roncobilaccio

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus, aggiornamento Emilia-Romagna: 6.705 positivi (+737), 8 morti nel bolognese

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, l'aggiornamento: rallentano i contagi. Bologna piange altri 4 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento