Sfrappole, chiacchiere, bugie...per carnevale: la ricetta

Sono sfiziose e leggere, anche se vengono fritte. Nate dall'intuizione di un cuoco di corte, per accompagnare le confidenze dei nobili durante le pause. Diffuse su tutto il territorio nazionale, hanno un nome diverso anche a poca distanza tra le città

"Sfrappole" è il nome che i bolognesi hanno loro conferito, ma in ogni angolo d'Italia questi dolci fritti vengono chiamati in un modo diverso. Qualche che sia la nomea, il periodo in cui questi dolci vengono preparati è sempre il medesimo, e cioè intorno a carnevale. Qui di seguito potrete vedere la ricetta, secondo una delle mille preparazioni illustrate nelle ricette della tradizione popolare bolognese.

(CONTINUA CLICCANDO SU →)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grosso incendio a Casalecchio, palazzo a fuoco: aria irrespirabile, residenti barricati in casa

  • Sciopero generale il 25 ottobre: a rischio bus e treni Tper

  • Bolognina, chuso forno in via Tibaldi

  • Cisterna di ossigeno in avaria, perdita di gasolio in A14: traffico bloccato e vigili del fuoco sul posto

  • Investimento mortale sulla Bologna-Verona, circolazione treni sospesa

  • Bambini "schedati" a Pianoro, la Lega: "Dati sensibili alla mercé di tutti"

Torna su
BolognaToday è in caricamento