homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Edison Pulse, concorso per start up e giovani talenti: 195.000 euro alle idee più innovative

Nel campo dell'Internet of Things, della Sharing Economy e delle Low Carbon City arriva a Bologna. L'appuntamento a Bologna è martedì 9 febbraio alle ore 11.00 al Mambo

Edison Pulse, il concorso rivolto a start up e giovani talenti che assegna 195.000 euro alle idee più innovative nel campo dell’Internet of Things, della Sharing Economy e delle Low Carbon City arriva a Bologna. L’appuntamento è martedì 9 febbraio alle ore 11.00 al Museo d’arte Contemporanea (Mambo) . Il premio supporta la crescita delle migliori start-up a livello nazionale.

La presentazione di Pulse sarà l’occasione per un confronto moderato dal giornalista Luca De Biase sui temi dell’innovazione con l’assessore all’Economia e al Turismo di Bologna Matteo Lepore, il direttore generale di Unindustria Tiziana Ferrari, l’amministratore delegato di Impact Hub Reggio Emilia Matteo Fornaciari, il responsabile Scouting di AlmaCube Giampaolo Pagliuca, la responsabile Area Start-up di Aster Sara Monesi, oltre ai rappresentanti di Edison Davide Macor (direttore Mercato Business – Edison Energia) e Andrea Prandi (executive vicepresident External Relation & Communication).

La giornata prevede la partecipazione e la presentazione dei progetti di 10 start-up del territorio emiliano: FeatApp, Destinazione U mana, Last Minute Market società spin-off dell'Università di Bologna, l’acceleratore di start up Kilowatt, Eugea, lo spin-off dell’Università degli Studi di Bologna, WeCity, Stoorm5, BeCrowdy, Mylbread, Badeggs. 

Giunto alla terza edizione, il Premio Edison Pulse ha visto negli scorsi anni la partecipazione di oltre mille tra studenti, start up, organizzazioni non profit e centri di ricerca, finanziando complessivamente i progetti vincitori con 500.000 euro. 
Quaranta di loro sono arrivati in finale e hanno beneficiato del supporto di esperti e tutor Edison che li hanno aiutati a ottimizzare la propria proposta e a individuare il business model adeguato. Mentre i vincitori sono stati seguiti per un intero anno nello sviluppo del progetto proposto.
Edison ha deciso di continuare ad agire "come promotore del cambiamento favorendo la creatività e l’intraprendenza degli innovatori italiani. La nuova edizione di Edison Pulse intende promuovere iniziative imprenditoriali che, soprattutto attraverso la dimensione digitale, contribuiscano in modo innovativo a rispondere ai bisogni di efficienza, interconnessione, condivisione e de-carbonizzazione del Paese al fine di favorire uno sviluppo industriale e civile più sostenibile".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Terremoto centro-Italia, Bonaccini nei luoghi del sisma: 'Lavoriamo, non facciamo passerelle'

    • Politica

      Festa Unità: Anpi dice sì al confronto sul referendum

    • Cronaca

      Sgombero in via del Terrapieno: baracche abusive e un rottweiler, denunciato 50enne

    • Cronaca

      Barca a vela disalbera a largo: tratta in salvo coppia di bolognesi con due bimbi

    I più letti della settimana

    • Stampi Group di Monghidoro, Regione: "Non lasceremo nulla di intentato"

      Torna su
      BolognaToday è in caricamento