+7% di passeggeri all'aeroporto Marconi: ecco le mete più gettonate

I viaggiatori sono stati 641.159, con una crescita del 7,1% sullo stesso mese del 2018. Ecco dove volano

Catania, Barcellona e Parigi Charles de Gaulle le destinazioni preferite di gennaio. I viaggiatori partiti dall'aeroporto Marconi sono stati 641.159, con una crescita del 7,1% sullo stesso mese del 2018. Lo rende noto lo scalo bolognese. 

I passeggeri su voli internazionali sono stati poco meno di mezzo milione (495.664) per una crescita del 10,2%, mentre quelli su voli nazionali sono stati quasi 150 mila (145.495) con una flessione del 2,3%. 
Sono in aumento (+6,7%) i movimenti aerei, a quota 5.368, mentre le merci trasportate per via aerea hanno registrato una flessione del 3,7% sull’anno precedente, per un totale di 3.308 tonnellate.

I risultati di inizio anno sono riferibili principalmente a due fattori diversi: l’incremento di rotte e frequenze su destinazioni internazionali (tra i voli che non erano presenti a gennaio 2018: Londra Luton, Manchester, Alicante, Oporto, Amman, Kaunas) e, all’opposto, la lieve riduzione di movimenti aerei su destinazioni nazionali low cost (ad esempio: Napoli, Palermo, Trapani).

Le tre destinazioni preferite di gennaio 2019 sono state: Catania, con 31 mila passeggeri, Barcellona (26.500 passeggeri) e Parigi Charles de Gaulle (24.500). Tra le prime dieci destinazioni troviamo inoltre, nell’ordine: Madrid, Palermo, Francoforte, Roma Fiumicino, Londra Heathrow, Londra Stansted e Dubai

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Indagine sugli adolescenti bolognesi: l'80% ama la città, ma emergono aspetti 'preoccupanti'

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Maxi furto al bar: si finge acquirente e ruba 200mila euro di diamanti

  • Nike chiude la sede di Casalecchio: per 30 dipendenti il trasferimento è l'unica via

Torna su
BolognaToday è in caricamento