Alleanza assicurazioni: il management a Bologna presenta l'assicurazione del futuro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Ha fatto tappa a Bologna il road show della rete commerciale di Alleanza Assicurazioni partito da Milano qualche settimana fa: 29 tappe in tutta Italia durante le quali l’Amministratore Delegato Davide Passero, il Responsabile Marketing & Distribution Marco Oddone e il Responsabile Rete Ezio Peroni, presenteranno i risultati del 2015, le priorità strategiche del 2016: lo sviluppo di prodotti di protezione del nucleo familiare, unitamente ai prodotti ibridi per l’accumulo del risparmio che abbinano la protezione all’investimento.

Nell’area commerciale di BOLOGNA, che comprende le province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Rovigo e parte della provincia di Piacenza e di Venezia,  Alleanza Assicurazioni conta quasi 95.000 clienti, attraverso 57  sedi tra Agenzie e punti operativi, distribuiti capillarmente in tutta l’area, che impiegano oltre 450 persone tra dipendenti e collaboratori esterni.

“Essere Leader” è il tema del road show con cui i vertici di Alleanza stanno incontrando oltre 5000 tra agenti dipendenti e collaboratori, in rappresentanza delle 15.000 persone che operano per Alleanza in tutta Italia.

"Affrontiamo un mercato in profondo cambiamento: nuovi strumenti e innovazione tecnologica cambiano comportamenti e aspettative dei clienti”. – ha dichiarato Davide Passero, Amministratore Delegato di Alleanza Assicurazioni – “Noi dobbiamo essere aperti di mente e veloci nel fare: per questo abbiamo bisogno di leader a tutti i livelli della nostra organizzazione".

Durante gli incontri è stato presentato il “Leadership Program” il nuovo percorso formativo di eccellenza, diversificato per ruolo, per supportare l’evoluzione professionale della rete attraverso lo sviluppo di capacità e competenze, finalizzate alla cura e alla soddisfazione della clientela in una relazione di lungo periodo.

Ogni anno Alleanza eroga oltre 100.000 ore di formazione e nel 2015 è stato intensificato lo sviluppo e l’adozione del Metodo CARE (acronimo di Consulenza, Ascolto, Responsabilità ed Eccellenza) per migliorare il livello di servizio e assistenza al cliente.

La Compagnia è impegnata in un progetto ambizioso: la digitalizzazione di tutta la rete e dell’offerta al cliente. E’ appena terminata la fase pilota del progetto Digit@ll Care che ha coinvolto 5 regioni italiane riscuotendo grande successo presso la rete di vendita e soprattutto presso i clienti.

La dotazione di tablet alla rete di vendita rappresenta un modo nuovo di condurre la trattativa e permette di offrire al cliente un servizio consulenziale multiaccesso, riducendo al tempo stesso costi e tempi di servizio eliminando la proliferazione di documenti cartacei.

“La digitalizzazione è una priorità in Alleanza, considerando che  il 38% dei nostri clienti ha meno di 40 anni e l’età media dei nostri collaboratori è di 35 anni: uno su tre può essere definito nativo digitale” ha commentato Davide Passero, Amministratore Delegato di Alleanza Assicurazioni. “La tecnologia non sostituisce ma amplifica la relazione tra agente e cliente, aumentando la frequenza di contatto e la qualità della customer experience”.

Torna su
BolognaToday è in caricamento