'Le lancette dell'economia bolognese': lavoro, Bologna al vertice

L'assessore al Bilancio: "Se l’Emilia-Romagna è la locomotiva del paese, Bologna è il motore". Nel 2018 ha il tasso di occupazione più alto. Ecco come va l'economia bolognese

A Bologna nel 2018 crescono in maniera più significativa i turisti italiani (quasi 63.000 in più pari al +8,4%) rispetto
agli stranieri (oltre 49.000 in più pari al +7,5%). Nel resto della Città metropolitana i turisti italiani crescono (+10,8%), mentre quelli stranieri fanno registrare un leggero segno negativo (-1,3%).

Nella nostra città nel 2018 le “presenze” di turisti, cioè il numero complessivo delle notti trascorse nelle strutture alberghiere ed extra-alberghiere, ha superato complessivamente la cifra record di tre milioni, 46.438 pernottamenti in più rispetto al 2017 (+1,6%). Si evidenzia come la stragrande maggioranza dei pernottamenti in città (pari a oltre 2,5 milioni di notti; 83,4%) sia avvenuto in strutture alberghiere. 

La tendenza positiva del capoluogo è confermata dal dato riferito all’insieme degli altri comuni della Città metropolitana, dove i pernottamenti sono risultati complessivamente quasi un milione e settecentomila
(71.107 in più rispetto al 2017; +4,4%). Rispetto al capoluogo nel resto della Città metropolitana cresce lievemente l’utilizzo delle strutture extra-alberghiere, che valgono il 18,2% del totale delle notti trascorse dai turisti.

Nel 2018 si è fermata la crescita dei pernottamenti di turisti italiani a Bologna (+275 unità, pari a un incremento percentuale nullo); ancora in aumento le presenze straniere (+3%), che ormai in città sono la maggioranza.
Nel resto della Città metropolitana crescono i pernottamenti degli italiani (+8,4%), mentre quelli degli stranieri calano di 2,8 punti percentuali.

Aeroporto Marconi

I passeggeri dell’aeroporto G. Marconi di Bologna nel 2018 hanno sfiorato la quota di 8,5 milioni (voli nazionali,
internazionali e transiti), stabilendo per l’ennesima volta un record. L’aumento rispetto al 2017 è stato del +3,8%
(quasi 310mila viaggiatori in più). La crescita è stata di entità maggiore per i passeggeri sui voli internazionali, che hanno superato i 6,5 milioni (+4,4% e oltre 270mila viaggiatori in più), mentre i passeggeri sui voli nazionali hanno registrato un aumento del +1,8% (35mila viaggiatori in più).

I primi dati del 2019, relativi al primo bimestre, indicano un ulteriore aumento: rispetto allo stesso periodo del 2018 i
viaggiatori dello scalo Marconi sono cresciuti del 7,8%.

Imprese

In città, a fine 2018, si evidenzia su base annua un ulteriore calo delle imprese operanti nel commercio (-2,1%,
quantificabile in una perdita di 185 imprese attive), nelle manifatture (-1,4%, -28 imprese) e nelle costruzioni (-0,7%, -28 imprese). 

Da segnalare gli aumenti fatti registrare dalle attività professionali (69 nuove attività, +2,9%), dal comparto “alloggio e ristorazione” (59 nuove attività nell’arco di un anno; +1,9%), dalle imprese di informazione e comunicazione e da quelle operanti nel settore finanziario e assicurativo (49 e 25 nuove aziende, pari rispettivamente a un +3,4% e a un +2%).

Potrebbe interessarti

  • Ogni quanto vanno lavate le lenzuola?

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Dermatologia: una bolognese premiata al congresso mondiale

  • Come combattere il caldo: consigli e rimedi

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Sasso Marconi: auto si scontra con un camioncino, bimbo di sette anni muore sul colpo

  • Incidente in A13: scontro tra auto, traffico bloccato per un'ora

  • Ogni quanto vanno lavate le lenzuola?

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Incidente a Sasso Marconi: bimbo muore sulla Porrettana, chi era la piccola vittima

  • Imola, donna trovata morta nel fiume Santerno

Torna su
BolognaToday è in caricamento