Budrio e Dozza entrano nella borsa internazionale del turismo: operatori in tour

I buyer visiteranno il territorio bolognese, dal centro storico al borgo di Dozza e Budrio

Il Palazzo Comunale di Budrio

Oltre 60 tour operator, provenienti da 32 diversi paesi del mondo, saranno ospiti di Bologna e del suo territorio per scoprirne le bellezze e le opportunità turistiche da offrire ai loro clienti. 

I buyer visiteranno il territorio bolognese, dal centro storico al borgo di Dozza e Budrio, con il suo originale Museo dell’Ocarina, da poco inseriti nell'evento.

Nel pomeriggio del 30 maggio, la delegazione dei tour operator giungerà a Budrio dove, presso il Palazzo Comunale, verrà accolta dall’Amministrazione e dalle Autorità locali per un saluto. Il Comune di Budrio è inserito in questo evento, organizzato in occasione della 23a edizione della Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte e dei Borghi d’Itala.

Seguirà poi la visita del Palazzo e del Museo dell’Ocarina e dove la delegazione potrà assistere anche ad un piccolo concerto di alcuni ocarinisti. Il tour budriese si concluderà in serata nella splendida cornice dell’Accademia dei Notturni a Bagnarola  con una cena a base dei prodotti tipici del territorio accompagnata da musica dal vivo.

Sarà Budrio insieme a Dozza, per quanto riguarda  i comuni della Città Metropolitana, ad ospitare la delegazione internazionale dei tour operator. Una scelta che consolida il rapporto avviato un anno fa con Bologna Welcome e che si è ulteriormente rafforzato dopo l’ultimo Budrio Ocarina Festival, con  le performance dei musicisti stranieri in qualità di basker a Bologna, e l’inclusione di Budrio nell'ambito di un prestigioso  presstour avvenuto proprio nel corso del Festival.

“Abbiamo scelto Bologna perché”: parola ai turisti / VIDEO

Come evidenziato da Marco Pasi, presidente  della società Iniziative Turistiche che organizza l’evento -  La Borsa rappresenta il più importante e consolidato evento italiano di incontro fra domanda e offerta del turismo nelle città d’arte e cultura”.
La presenza di Budrio nel progetto,  conferma ancora una volta la particolare attenzione dimostrata dall'Amministrazione comunale nei confronti della valorizzazione del patrimonio artistico e culturale del paese, con soluzioni e percorsi conoscitivi anche fuori da quelli tradizionali. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Funerale Giovanni Cremonini, in centinaia per l'ultimo saluto al babbo di Cesare

  • Castel San Pietro, litigi frequenti nel bar mal frequentato: giù le serrande per 7 giorni

  • Piazzola sospesa per due giorni, gli ambulanti protestano

  • Incidente a Budrio: schianto tra auto alla Riccardina

Torna su
BolognaToday è in caricamento