Lo stilista di scarpe Daniele Ancarani apre in via Rizzoli la sua boutique mono-prezzo

Inaugurata la boutique di scarpe Ancarani: solo decolletè, di tutti i colori

Un paradiso per chi ama le decolletè e i colori: è il nuovo negozio monoprezzo dello shoes designer bolognese Daniele Ancarani ed è in via Rizzoli, proprio di fianco al Roxy Bar. Varie altezze, una decina di colori almeno, alta qualità a un prezzo che è uguale per tutto ciò che è nella boutique, borse comprese: 149 euro. Il negozio, con questa formula è il primo e unico in Italia. 

Una boccata d'aria per le donne che non ne possono più di plateau, zeppe e tacchi in gomma: in sostanza i modelli sono le classiche decolletè con tre altezze diverse di tacco, la versione "Chanel" (quindi aperta con laccetto sul tallone) e due differenti tipi di open-toe (apertura sulle dita): una leggera e una più vicina alla scollatura di un sandalo.  

CHI E' DANIELE ANCARANI. Daniele Ancarani inizia negli ’80 come disegnatore di scarpe per donna in aziende che hanno sede a Bologna, sua città di origine. Prima Buccheri, poi Bruno Magli e poi Di Sandro. Appassionato viaggiatore si propone anche come venditore delle linee per cui disegna. Stringe così rapporti con negozianti in scala nazionale ed internazionale. Le collezioni Daniele Ancarani prendono spunto da uno streetwear sofisticato ma confortevole, dove le forme e le altezze dei tacchi non sono mai estreme. I continui rapporti con la clientela portano Ancarani ad una verifica costante delle esigenze del mercato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultraleggero precipitato ad Argelato: morto in ospedale il giovane pilota

  • Precipita con l'aereo, morto a 23 anni: chi era la vittima

  • Perdita d'acqua in via Indipendenza, negozi allagati e disagi al traffico | VIDEO - FOTO

  • Al Maggiore primo intervento al mondo di asportazione di colon e fegato eseguito con robot

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Coronavirus, gli studiosi Unibo: "Potrebbe arrivare dal pangolino, trovati possibili farmaci"

Torna su
BolognaToday è in caricamento