Al lavoro con bus e treno, abbonamento scontato per i dipendenti del terziario

Associazioni di categoria e sindacati hanno siglato un'intesa. Il benefit a partire dal primo luglio

Un rimborso  di circa un terzo dell'abbonamento. E' lo sconto di fatto di cui possono usufruire i lavoratori del terziario nell'area metropolitana bolognese. E' stato infatti siglato un accordo tra Confcommercio, Ascom Bologna e le organizzazioni sindacali del terziario di Cgil, Cisl e Uil, per incentivare l'uso dei mezzi pubblici (treni ed autobus) per il trasporto casa-lavoro. A renderlo noto una nota congiunta: il bacino di utenza è stimato in 30mila lavoratori, dipendenti delle circa 4.500 imprese aderenti all’ente bilaterale del terziario Ebiterbo.

Dal primo luglio sarà così possibile richiedere un contributo per abbonamenti personali annuali (o mensili, ma solo in alcuni specifici casi) ad autobus o treni, anche in forma combinata, nel corso di tutto il 2018, acquistati per raggiungere il posto di lavoro ubicato nell'Area metropolitana bolognese.

Il rimborso è pari al 35 per cento dell' abbonamento semplice. In caso di abbonamento combinato l'importo può raggiungere il 55%. Hanno diritto ad accedere alla prestazione i lavoratori delle aziende aderenti ad Ebiterbo (l'ente erogatore del contributo), con almeno 12 mesi complessivi, anche non continuativi, di contribuzione negli ultimi 24 mesi, di cui 3 antecedenti la data della richiesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

Torna su
BolognaToday è in caricamento