Lavoro, Datalogic cerca giovani talenti: nell'offerta anche mutui e prestiti agevolati

Stamane già effettuati i precolloqui con un centinaio di ragazzi e ragazze. Si cercano giovani figure da inserire nel settore ricerca per sedi italiane ed estere. Offerte agevolazioni oltre la media e contributi per affitti o mutui sulla prima casa

Erano circa in 120 questa mattina i giovani che hanno partecipato all’Open Day di Datalogic, produttore mondiale di tecnologie di identificazione automatica dei dati e dei processi di automazione industriale. La giornata è stata organizzata  con l’obiettivo di selezionare giovani da inserire nei team di ricerca e sviluppo.

Sono state illustrate circa 80 posizioni aperte di cui una cinquantina in Italia. La ricerca dei candidati è rivolta a laureandi e neolaureati di tutta Italia interessati a far parte di una realtà dinamica e internazionale, provenienti da Facoltà tecnico-scientifiche quali Ingegneria, Fisica, Informatica.

Screenshot (71)-2

Ai giovani verrà proposto un percorso di carriera nei settori R&D (ricerca e sviluppo) in uno dei 10 centri di ricerca dell’azienda dislocati tra Italia, Stati Uniti, Cina e Vietnam, relative all’elettronica e al software design. Si tratta dello sviluppo di sistemi operativi mobili, di sensori laser e tecnologie ottiche, allo studio di sistemi di intelligenza artificiale. Si tratta di quelli centrati sul mobile computing, alla luce dei numeri di Android in atto, e su tutta l'automazione industriale generata dai programmi 4.0.

Numerose sono le agevolazioni. Per gli studenti fuori sede spunta poi un bonus semestrale di 600 euro come sostegno all'affitto, su base mensile, mentre gli ingegneri senior seguiranno individualmente il giovane dall'assunzione in poi.

Non solo. C'è anche un contributo per chi accende un mutuo sulla prima casa, pari al 15% del valore del mutuo tramite un supporto alla rata mensile, fino a un massimo di 20.000 euro: il beneficiario avrà 10 anni per rimborsarlo, a tasso zero. E c'è anche un contributo di cui l'azienda si fa carico totalmente, fino al 15% del valore totale del mutuo e un massimo di 30.000 euro (per gli altri dipendenti resta la possibilità di mutui agevolati a cura direttamente delle banche). Il tutto tenendo presente che un neolaureato in Datalogic, tra quota fissa e quota variabile, guadagna il 10% in più rispetto ad una media di 28-30.000 euro: quindi si arriva a 35-38.000 ma anche a 41-42.000, nei casi di tesisti con lode o dottorati brillanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Cerchiamo giovani ingegneri di talento, che abbiano voglia di sviluppare nuovi prodotti innovativi per soddisfare le esigenze dei nostri clienti", sprona l'ad Datalogic Valentina Volta, che spiega: "Cerchiamo di essere attrattivi offrendo un pacchetto di compensi superiore alla media di mercato e facendo leva sul nostro grado di internazionalizzazione"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in via Sant'Isaia, morta una giovane donna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: altri 47 casi, metà a Bologna e 11 sintomatici

  • Dimesso dall'ospedale, torna e aggredisce operatore con calci e pugni

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 10 luglio: focolaio impresa di logistica, +36 casi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento