Coronavirus, sostegno a economia come per il sisma

È uno degli aspetti emersi alla riunione del tavolo del 'patto per il lavoro' in Regione Emilia-Romagna, declinata in chiave virus. Al lavoro, verso la richiesta al Governo

Gli strumenti per sostenere imprese e lavoratori in Emilia-Romagna, di fronte all'emergenza coronavirus, potrebbero essere simili a quelli adottati per affrontare l'emergenza del sisma 2012 e la successiva fase della ricostruzione. Ad esempio, pende la nomina di un commissario straordinario che coincida con il ruolo di presidente della giunta regionale, Stefano Bonaccini, "cosi' come e' avvenuto per il sisma e per la ricostruzione" emiliana. Servira' il via libera del Governo, cosi' come su tutto il resto, ma ci si lavora.

È uno degli aspetti emersi alla riunione del tavolo del 'patto per il lavoro' ieri in Regione Emilia-Romagna, declinata in chiave virus. Per ora, come conferma Legacoop Bologna, tiene banco "una prima serie ancora molto generica di proposte": ammortizzatori sociali in deroga, sospensione delle rate dei mutui per le imprese e proroga delle scadenze, blocco del versamento di imposte, tasse e contributi, riprogrammazione delle attivita' della formazione professionale, proroga delle scadenze per gare pubbliche e concorsi. Tuttavia, si prova appunto a strappare di piu'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus: come si trasmette, quali sono i sintomi e come cercare di proteggersi

La prima richiesta del tavolo regionale al Governo, in ogni caso, riguarda anzitutto l'istituzione di una task force tra Regioni e presidenza del Consiglio per "raccordare i diversi ministeri coinvolti, accelerare l'assunzione delle decisioni ed evitarne la frammentarieta'", dicono gli attori del 'patto' emiliano-romagnolo. Oggi pomeriggio intanto si riunisce un tavolo nazionale al ministero dello Sviluppo economico: parteciperanno le associazioni imprenditoriali compresa l'Alleanza delle cooperative italiane, che gia' ieri sera ha avuto un primo confronto con la ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova. Domani, inoltre, ci sara' un'altra riunione a tema in Comune a Bologna. (agenzia Dire) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

  • A1 Bologna-Firenze: chiuso tratto "Panoramica" tra Aglio e Roncobilaccio

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, l'aggiornamento: rallentano i contagi. Bologna piange altri 4 morti

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus, aggiornamento della Regione: + 980 positivi in Emilia-Romagna, 4 nuovi decessi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento