Anti-corruzione, l'agenzia governativa colombiana a lezione all'Alma Mater

Seguiranno il corso di Alma Mater per "Esperto interazione in anticorruzione" i 50 funzionari della Controleria General de la Republica de Colombia.

Cinquanta funzionari della Controloria General de la Republica de Colombia, l'agenzia governativa colombiana anticorruzione, frequenteranno un corso di formazione e aggiornamento professionale di 40 ore impartito da docenti dell'Università di Bologna nelle aree del diritto penale, amministrativo, internazionale, costituzionale e dell'Unione europea.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa attività di docenza è parte integrante di una duplice convenzione di collaborazione in ambito didattico e scientifico sottoscritta nell'ottobre 2013 e nel gennaio 2014 dalla Scuola superiore di studi giuridici e dalla Scuola di giurisprudenza, che ha costituito la base per la riqualificazione professionale, mediante moduli di lezione svolti a Bogotà e a Bologna, di oltre duecento funzionari dell'ente colombiano.
Il corso si terrà nelle aule di via Belmeloro 12-14 dell'Università di Bologna dal 23 al 27 giugno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

Torna su
BolognaToday è in caricamento