È di della Rocca Gioielli il pendente contenente il carillon più piccolo al mondo

Il gioiello musicale dei record è nato grazie alla collaborazione tra il laboratorio di gioielleria bolognese e l’azienda svizzera Reuge SA

L’arrivo del nuovo Millennio ha stimolato il mondo a lanciare lo sguardo verso il futuro. Gli ultimi anni del Novecento e i primi anni Duemila hanno accentuato l’interesse per l’innovazione in ogni settore. È all’interno di quest’atmosfera diffusa che nel 1999 è nato un gioiello che ancora oggi mantiene il suo record: un pendente in oro bianco e giallo con diamanti contenente il più piccolo carillon funzionante esistente al mondo, realizzato dalla storica azienda bolognese della Rocca Gioielli con la collaborazione della più antica maison svizzera produttrice di scatole musicali, la Reuge SA.

Il carillon, perfettamente funzionante, è inserito all’interno di un pendente con diamanti che costituisce un esempio d’eccellenza orafa italiana: la ricercatezza estetica del gioiello non ne pregiudica la funzionalità di cassa armonica, che permette di amplificare in modo ottimale il suono del carillon senza che la sua qualità venga in alcun modo alterata dalle piccole dimensioni.

A seguito di un’attenta fase di progettazione volta a esaltare sia le caratteristiche tecniche, sia quelle estetiche del gioiello, il pendente ideato dagli esperti del laboratorio della Rocca Gioielli è stato realizzato a forma di cuore, con un’apertura a doppia cerniera. Per sostenere il carillon è stata elaborata una piastrina in oro traforata e dotata di incisioni eseguite a mano, che consentono al suono di diffondersi senza subire alterazioni. Del gioiello sono stati progettati e realizzati diversi modelli, tra i quali uno con un piccolo pentagramma fatto a mano e riportato sul cuore, per una lavorazione che ha richiesto complessivamente circa 60 ore di lavoro.

Insieme, le due aziende hanno dato vita a un capolavoro che costituisce la summa delle competenze tecnologiche sviluppate in oltre cento anni di attività nel campo della musica meccanica. Fu nel 1886, infatti, che Albert Reuge diede vita al primo laboratorio di scatole musicali portato avanti poi dalle successive generazioni.

Il movimento musicale meccanico REUGE MB1.17 pesa appena 27 grammi, è largo 38 mm, profondo 28 mm e alto 10 mm. In queste piccole dimensioni è racchiusa tutta la maestria della storica azienda produttrice di movimenti musicali: il carillon è composto da più di 50 chiodi posti manualmente su un cilindro e da un pettine con 17 lame, “accordato” a mano. Ogni lama è ricavata da una piastra in acciaio e successivamente temprata. Le lame delle note più gravi vengono appesantite, per emettere una sonorità ottimale. Infine, un addetto al montaggio mette insieme tutti gli elementi sulla piastra base.

Si ottiene così un carillon dalle dimensioni ridottissime, capace di riprodurre una melodia che dura 11 secondi e che può essere personalizzata: il pendente infatti può essere realizzato con un carillon progettato specificatamente per riprodurre la melodia desiderata, con una riserva di carica di circa 1 minuto.

Il gioiello carillon più piccolo del mondo è frutto di oltre tre mesi di lavoro e di una collaborazione tra della Rocca Gioielli e l’azienda svizzera che ha permesso di creare un pendente dall’estetica unica e dalla grande ricercatezza tecnica: la lavorazione artigianale ha consentito di ottenere un’eccellente esecuzione musicale e un’ottimale diffusione del suono.

Galleria Fotografica (1)-3

Galleria Fotografica (2)-3

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a San Lazzaro, perde il controllo dell'auto e si schianta contro il guard rail: vivo per miracolo

  • Cronaca

    Rapina con pistola in ufficio postale, derubato anche un cliente

  • Cronaca

    Mamma dimentica figlio di due anni in auto e va a lavoro

  • Cronaca

    Bologna saluta Giampiero Mucciaccio. "Ciao uomo gentile, giardiniere di civiltà"

I più letti della settimana

  • Incidente in A1: schianto in auto, un morto e un ferito grave

  • Il cane abbaia forte, i vicini segnalano: il giovane padrone è morto in casa

  • Incidente a San Lazzaro, perde il controllo dell'auto e si schianta contro il guard rail: vivo per miracolo

  • Mamma dimentica figlio di due anni in auto e va a lavoro

  • Incidente mortale sulla A13 Bologna-Padova: tratto chiuso

  • Incidente in A14: scontro tra camion, traffico bloccato

Torna su
BolognaToday è in caricamento