Emak, +25% di produttività grazie ai bolognesi dell'istituto Kaizen

Miglioramento continuo per vincere la sfida quotidiana del mercato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Miglioramento continuo per vincere la sfida quotidiana del mercato, aumentare la propria produttività, ottimizzare il lavoro in team all’interno dell’azienda e mettere a punto nuovi prodotti. È in quest’ottica che Emak S.p.A, uno dei maggiori gruppi a livello globale per quanto riguarda le macchine per la cura del verde, dall’ outdoor power equipment alle pompe per l’acqua con i relativi componenti ed accessori, ospiterà un Kaizen live guidato dai professionisti di Kaizen Insitute Italia, dal 10 al 12 novembre, nello stabilimento di Bagnolo in Piano (Reggio Emilia).

L’evento di novembre rappresenta un ulteriore passo in avanti nel rapporto già consolidato fra Gruppo Emak e Kaizen Institute: negli scorsi anni interventi mirati hanno portato a risultati tangibili, come la riduzione dello stock e un aumento di produttività, mediamente superiore al 25%, delle linee di assemblaggio, la liberazione di spazi che hanno permesso successivamente all’azienda di internalizzare un servizio che prima veniva affidato all’esterno.

«Si tratta di un training non convenzionale, da vivere, che si svolge completamente in fabbrica - spiega Bruno Fabiano, senior partner Kaizen Institute Italia – con il quale alleneremo i partecipanti a vincere la sfida quotidiana del cambiamento. Un percorso che abbiamo già intrapreso negli anni scorsi con il Gruppo Emak e che ha già portato ottimi risultati: in questa occasione ci poniamo l’obiettivo di migliorare la velocità di produzione e la qualità di una nuova linea di prodotti, lo sguardo rivolto al futuro dell’azienda, che potremo così seguire nell’intero ciclo produttivo».

«Un training vero che fa capire come un percorso di cambiamento apre sempre nuove opportunità di miglioramento, come il raggiungimento di un obiettivo porti poi a nuove sfide da cogliere – spiega Andrea Cosmi, direttore Operations Emak».

Il training coinvolgerà capillarmente l’azienda, dal management ai dipendenti dei vari reparti, e si svolgerà nell’arco di tre giornate. Nel briefing del primo giorno, il mattino del 10 novembre, si stabiliranno le sfide da superare per i partecipanti, suddivisi in piccoli team (5-6 persone), che avranno poi tre giornate per trarre il meglio dal proprio  team, realizzando un “cantiere Gemba Kaizen” per raggiungere l’obiettivo. Il tutto si svolgerà in un clima di apprendimento accelerato, ricevendo feedback di qualità da parte dei trainer di Kaizen Institute e scambiandone con i partecipanti. Durante il training si intrecceranno pratica sul campo, esposizione personale e lavoro di squadra per un’esperienza coinvolgente di apprendimento accelerato. 

Torna su
BolognaToday è in caricamento