L'Emilia-Romagna prima in Italia per export pro-capite

Sul podio insieme a Veneto e Lombardia, è ai vertici europei, ma è al primo posto in Italia se si considerano le esportazioni pro-capite

Prestazioni senza uguali per l'export pro-capite in Emilia-Romagna: sul podio insieme a Veneto e Lombardia è ai vertici europei, ma è al primo posto in Italia se si considerano le esportazioni pro-capite. 

12.525 euro e quasi il doppio di quello medio di Usa, Cina, Germania, Francia e Gran Bretagna, pari 7.553 euro. I calcoli fanno riferimento al biennio 2015-2016 e sono stati resi noti da Ice - Istituto Commercio Estero con le Università dell'Aquila e di Bari e pubblicati da Il Sole 24 ore.

Le tre regioni top, Emilia-Romagna, Veneto e Lombardia, sono dunque paragonabili alle aree più competitive della Germani (Baviera e Baden-Wurtemberg). 

"Un dato straordinario - secondo il presidente della Regione, Stefano Bonaccini - che dimostra quanto la scelta che abbiamo fatto di sostenere l'internazionalizzazione delle imprese, insieme a ricerca, innovazione e qualità, stia risultando efficace, con risultati concreti su crescita e sviluppo dell'economia regionale. Ed è la prova che davvero l'Emilia-Romagna, coesa e solidale, compete con le aree più avanzate a livello europeo e internazionale, grazie all'impegno comune portato avanti attraverso il Patto per il Lavoro sottoscritto con imprese, sindacati, territori, Università e Terzo settore, che ci ha permesso di ridurre la disoccupazione del 9 al 6,6% in soli due anni, un fare squadra, un lavoro corale che oggi rende possibile l'obiettivo del 4/5% entro il 2020, il che riporterebbe l'Emilia-Romagna a livelli di piena occupazione.  Una crescita a cui si associano investimenti per potenziare sanità e welfare, a partire dal reddito di solidarietà per le persone in povertà, al quale abbiamo destinato 35 milioni di euro l'anno", conclude Bonaccini. 

 “L’Emilia-Romagna  è quindi la punta di eccellenza nel commercio estero, se ne valutiamo il dato pro-capite, testimoniando quindi che il lungo e strutturale lavoro in ambito di politiche economiche regionali, insieme alla qualità delle sue imprese, sta dando i suoi migliori frutti - ha scritto il presidente del Gruppo PD in Regione Stefano Caliandro - grazie ad impegno costante verso la qualifica e il consolidamento della presenza del Sistema Regione a livello internazionale, volto a rafforzare la complementarietà e le sinergie tra le politiche regionali e le linee di finanziamento comunitarie e internazionali, e a favorire il partenariato e le reti di cooperazione tra istituzioni estere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

  • Avvelenato e lasciato nel parcheggio va in coma e muore dopo 2 giorni: fermati due coniugi

Torna su
BolognaToday è in caricamento