Vertenza La Perla, Caliandro: 'Intervento del Governo per salvaguardare i posti di lavoro'

Il 9 luglio in Commissione Politiche economiche verrà discussa la risoluzione

Il Capogruppo Pd in Regione Stefano Caliandro, è primo firmatario di una risoluzione di maggioranza che chiede al Governo di intervenire al più presto per la salvaguardia dei 126 posti di lavoro.

Domani 9 luglio in Commissione Politiche economiche dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna, verrà discussa una risoluzione nella quale si chiederà al Governo di intervenire e di fare la sua parte per salvaguardare i 126 posti di lavoro de La Perla. Il primo firmatario è il Capogruppo Pd Stefano Caliandro, impegnato sin dall’inizio della vertenza, assieme ai sindacati e alla Giunta, per cercare tutte le strade per risolvere la crisi de LA Perla, la storica azienda bolognese di intimo di lusso. “Quello che colpisce maggiormente in questa vicenda – sottolinea Caliandro – è che tutte le persone in mobilità sono donne. Un duro colpo per queste famiglie che contano, per onorare le spese e i mutui contratti per l’acquisto della prima casa, sul lavoro a La Perla. Una professionalità e un’eccellenza artigianale, dunque, che rischiano di scomparire se non si corre subito ai ripari per scongiurare questi licenziamenti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Perla, lavoratrici in sciopero dieci minuti ogni ora contro esuberi\VIDEO

“Noi come Regione Emilia-Romagna – prosegue il Capogruppo Pd - grazie all’interessamento dell’assessore Palma Costi, abbiamo promosso un tavolo con i sindacati e l’azienda per tentare un confronto a salvaguardia dei posti di lavoro. In quel tavolo si è chiesto agli amministratori de La Perla di elaborare un piano industriale chiaro e sostenibile.  La risoluzione, inoltre, la quale spero veda l’unanimità di tutte le forze politiche presenti in Commissione,  chiede di impegnare la Giunta ad attivarsi presso Governo e ministero dello Sviluppo Economico e del Lavoro per valutare – conclude Caliandro  –  tutte le azioni possibili per salvaguardare le lavoratrici e le loro famiglie, nonché l’insediamento produttivo che caratterizza il territorio emiliano romagnolo e la centralità del sito bolognese”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

Torna su
BolognaToday è in caricamento