Crisi Mercatone Uno: Inps paga il Tfr ma non a tutti, imolesi e bolognesi a bocca asciutta

I sindacati: 'Qui isola infelice'. Si sarebbero sentiti rispondere dall'Istituto di previdenza che verrà liquidato tra settembre e ottobre

I dipendenti Mercatone di Imola, sede storica dell'azienda, e di Bologna, in tutto poco meno di 200 lavoratori restano tagliati fuori dal pagamento de Tfr.

L'Inps ha infatti sbloccato i fondi, ma non per tutti. Si sarebbero infatti sentiti rispondere dalle sedi locali dell'Istituto di previdenza che, per ragioni tecniche, il Tfr verrà loro liquidato tra settembre e ottobre. Oltre al malcontento dei lavoratori imolesi e bolognesi, anche i sindacati sono intervenuti per capire il motivo di questa "isola infelice", fanno sapere "altrove l'Inps sta pagando il Tfr, qui invece è tutto fermo e i lavoratori sono parecchio preoccupati perchè quella somma li avrebbe aiutati non poco", racconta Silvia Balestri della Fisascat-Cisl metropolitana. Più di un dipendente di Mercatone ha bussato agli uffici dell'Inps e chiesto informazioni "a Bologna e a Imola. A Imola li hanno dirottati su Bologna e qui tutti si sentono rispondere che che per tempi tecnici dovuti alla lavorazione delle pratiche e per ragioni organizzative interne il pagamento avverrebbe o sarà effettivo tra settembre e ottobre. Questo li ha gettati nel panico. Ricordo - dice Balestri-  che la cigs è pagata a 60 giorni, quindi li Tfr è un aiuto fondamentale per dare ossigeno a questi lavoratori" .

I sindacati stanno quindi predisponendo una lettera al direttore dell'Inps locale e una richiesta di incontro per capire perchè "questo territorio debba rimanere come un Panda, un caso isolato ma in negativo", spiega Balestri. La sollecitazione partirà anche all'indirizzo della politica e delle istituzioni. "Ricordo che tra i dipendenti di Mercatone ci sono lavoratori monoreddito o casi di nuclei familiari in cui entrambi gli adulti lavorano a Mercatone: restare senza Tfr, mentre altrove viene sbloccato, rischia davvero di complicare loro le cose e non poco", sottolinea la sindacalista della Fisascat-Cisl. (dire)

Potrebbe interessarti

  • Eclissi di luna: cosa vedremo e come fotografarla

  • Nuove tariffe bus Tper: il biglietto passa a 1 euro e 50, il citypass aumenta di 2 euro

  • Downburst: un fenomeno pericoloso e sempre più frequente

  • Casa: 6 modi per riutilizzare i fondi di caffè

I più letti della settimana

  • Vicolo Facchini: 33enne trovato morto in strada, sospetta overdose

  • Eclissi di luna: cosa vedremo e come fotografarla

  • Sciopero nazionale trasporti 24 e 26 luglio: stop bus, treni e aerei

  • Morta a 29 anni dopo incidente a Londra, raccolta fondi per la famiglia

  • Incendio alla Coop di Sasso Marconi: appiccato il fuoco in quattro punti diversi

  • Allerta meteo, arriva incursione fredda: rischio temporali e grandine

Torna su
BolognaToday è in caricamento