Crisi Mercatone Uno. L'assessore Costi: "Grande preoccupazione e massimo impegno per la tutela dei lavoratori"

"L'assoluzione sul piano giudiziario non toglie nulla della responsabilità sul piano imprenditoriale della vecchia proprietà"

“L’assoluzione sul piano giudiziario non toglie nulla della responsabilità sul piano imprenditoriale della vecchia proprietà che ha causato ricadute sociali gravissime che sono sotto gli occhi di tutti”. Così l’assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi, ha commentato le recenti vicende relative alla crisi dell’azienda bolognese.

“Quella del Mercatone Uno- ha precisato l’assessore- è una crisi di lunga data che abbiamo seguito fin dall’inizio e che attualmente vede i lavoratori con la cassa Integrazione e una procedura di vendita seguita dai curatori. Nella nostra Regione c'è la sede amministrativa e logistica dell’azienda, senza considerare l'indotto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Verificheremo con i curatori che effetti abbia questa sentenza sul processo di vendita, e certo non abbassiamo la nostra soglia di attenzione su questa situazione per la tutela dei lavoratori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Spostamenti tra regioni in dubbio, Bonaccini: "Prudenza alta, si rischia la chiusura" 

  • Bollettino Covid Bologna 18 maggio: vicini a zero casi, ma ancora 4 morti | GRAFICI E DATI, COMUNE PER COMUNE

Torna su
BolognaToday è in caricamento