Crisi commercio al dettaglio, la Regione corre ai ripari: sconti fiscali

Allo studio meccanismi che aiutino i commercianti a sostenere i costi dei canoni di affitto

Agevolazioni fiscali per negozi, bar e ristoranti dell'Emilia-Romagna. E' la Regione a spingere i Comuni a farlo, mettendo sul piatto otto milioni di euro per finanziare bandi a sostegno del settore. A partire da quello appena concluso da quattro milioni di euro, che andranno direttamente agli operatori commerciali grazie alla modifica della legge regionale.

L'obiettivo di viale Aldo Moro è arrivare a convenzioni con gli enti locali, per creare aree a fiscalità agevolata nei distretti commerciali delle città. "La Regione ha messo in campo misure importanti- rivendica l'assessore al Commercio, Andrea Corsini- come il bando da tre milioni di euro che prevede finanziamenti a fondo perduto per chi scommette su e-commerce e digitale. Con la riforma della legge regionale per il commercio proviamo a introdurre meccanismi che aiutino i commercianti a sostenere i costi dei canoni di affitto, problema che specialmente nei centri storici si fa sentire".

Il prossimo autunno a Bologna sono in programma gli Stati generali sul commercio in Emilia-Romagna e sulle proposte della Regione, con la partecipazione di associazioni di categoria e operatori. (San/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

Torna su
BolognaToday è in caricamento