Lo stabilimento Philip Morris di Crespellano "va veloce": presto 600 posti di lavoro

Sarà completata nel 2016 ma già nel prossimo trimestre dovrebbero essere finite le rifiniture e si dara' il via alla realizzazione di altri edifici, produttivi e tecnici

I lavori per il nuovo stabilimento della Philip Morris nel bolognese procedono "velocemente". Ed entro la fine dell'anno, fanno sapere dalla multinazionale americana, dovrebbero essere attivate le prime linee produttive. Ad oggi e' quasi finita la costruzione della struttura che ospitera' i laboratori di qualita' e gli uffici del personale, lavori iniziati alla fine del 2014.

Nel prossimo trimestre dovrebbero essere completate le rifiniture e si dara' il via alla realizzazione di altri edifici, produttivi e tecnici. Il nuovo stabilimento da 70.000 metri quadrati a Crespellano, ricorda comunque l'azienda, non sara' completato prima della fine del 2016. Entro quest'anno, pero', saranno gia' attivate le prime linee produttive.

Da qualche mese, invece, e' gia' in funzione il training center di Zola Predosa, dove si lavora alla qualifica delle linee produttive, all'addestramento del personale e alla produzione dei primi lanci sul mercato, nelle citta' test di Milano e Nagoya (in Giappone), dei nuovi stick di tabacco prodotti da Philip Morris. Per il nuovo insediamento in provincia di Bologna, la multinazionale americana ha investito circa 500 milioni di euro e, una volta a regime, dovrebbe generare fino a un massimo di 600 posti di lavoro. Al momento, sono circa 90 gli addetti operativi al training center, di cui la meta' nuovi assunti. Quando sara' completato, il nuovo stabilimento avra' una capacita' massima di produzione di 30 miliardi di stick di tabacco all'anno.

(agenzia Dire)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 7 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus, mascherine gratuite: ecco come sarà la distribuzione in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, la madonna di San Luca uscirà per benedire Bologna, pianura e montagna

  • Coronavirus, la Regione Emilia-Romagna dà tre milioni di mascherine gratis a tutti i cittadini

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 4 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 9 aprile: +443 contagi, ancora 82 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento