Plastica bio decolla: l'azienda Bio-on raddoppia utili e cresce

L'impresa di San Giorgio di Piano chiude il bilancio 2018 con numeri in impennata. Cresce attività anche a Castel San Pietro Terme

Il mercato della plastica biologica marcia spedito. Come dimostra la bolognese Bio-on, azienda specializzata nel settore, che un anno ha visto quintuplicare i ricavi e quasi raddoppiare l'utile netto. Il cda dell'impresa di San Giorgio di Piano, quotata in Borsa, ha approvato il bilancio consolidato 2018, che vede numeri in impennata.

L'anno si è chiuso con ricavi per 50,7 milioni di euro, contro i 10,7 milioni del 2017. Il margine operativo lordo supera i 42 milioni di euro, contro i 6,6 dell'anno prima. E l'utile netto sfiora i 12 milioni di euro, rispetto ai 6,3 milioni del 2017. L'incremento, precisa l'azienda, in questo caso "non è proporzionale all'aumento dei ricavi per effetto della partecipazione finanziaria di Bio-on nelle società di scopo costituite nel corso dell'esercizio per sviluppare il mercato dei prodotti finiti e delle specialità".

Si tratta di aziende in vari settori: dai fertilizzanti al tabacco, dalla cosmetica all'elettronica organica fino al packaging alimentare. Questo, afferma la società, "favorirà la crescita e l'affermazione sul mercato di nuovi prodotti esclusivi, pensati e realizzati con la bio-plastica".

Bio-on stima che grazie a questa strategia "consentirà di aumentare gli introiti di ricavi ricorrenti, grazie alla generazione di 'royalties' perpetue che, in aggiunta agli incassi previsti dall'attività di concessione licenze e di vendita di prodotto, di cui 13 milioni già incassati nel primo trimestre 2019, garantiranno il ritorno economico degli investimenti attuali confermato già dal 2019"

Nel 2018, tra l'altro, Bio-on "ha potenziato ulteriormente il proprio portafoglio brevetti, aumentando sensibilmente il numero di registrazioni". E ancora, nel corso dell'anno l'azienda "ha visto triplicare il numero di dipendenti, raggiungendo le 84 unità, la maggior parte delle quali inserite all'interno del nuovo impianto produttivo di Castel San Pietro Terme", sempre nel Bolognese.

A questo proposito, col 2019 hanno preso il via le attività per i lavori di ampliamento dei laboratori di cosmetica, nanomedicina e smart materials e i lavori di predisposizione per l'ampliamento della attività produttiva proprio a Castel San Pietro Terme. Inoltre, è stata presentata insieme a Unilever una nuova linea di creme solari ultra-green ("My Kai"), "primo prodotto al mondo creato grazie ai nuovi ingredienti cosmetici sviluppati da Bio-on.

La produzione dell'innovativa linea solare è stata completata con successo in marzo e sarà commercializzata da Unilever a partire dalla primavera 2019". Altri prodotti, frutto della collaborazione tra Unilever e Bio-on, saranno lanciati nel corso dell'anno. Il Cda ha proposto di destinare l'utile di esercizio alla costituzione di riserve di patrimonio. Il prossimo 30 aprile sarà convocata l'assemblea ordinaria degli azionisti per deliberare la definitiva approvazione del bilancio di esercizio 2018. (Dire)

Potrebbe interessarti

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • Laghi a Bologna: dove rinfrescarsi lontani dal caos

I più letti della settimana

  • Possibili temporali in arrivo, diramato bollettino di allerta dalla protezione civile

  • Aeroporto, volo Bologna-Kos, passeggeri: "A terra da 12 ore come ostaggi virtuali"

  • Maltempo, grandine in provincia: strade chiuse, auto distrutte e finestre in frantumi

  • Maltempo e grandine: "crivellate" le finestre di via Natali e via Weber

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • Maltempo e grandine, Caliandro: 'Il Governo risarcisca i danni alle auto private'

Torna su
BolognaToday è in caricamento