Romano Prodi: "Salvare la banche è doveroso, le sardine? Lasciatele in pace"

L'ex presidente in una intervista alla radio questa mattina: "Mentre la democrazia è in crisi ovunque, i popoli reagiscono in modo spontaneo"

Il sistema bancario italiano "va protetto, dobbiamo fare politiche preventive perché questi fatti non avvengano e punire severamente chi ha barato". Lo ha detto Romano Prodi in una lunga intervista a Radio Capital questa mattina. Salvare la Popolare di Bari quindi per il professore non è solo giusto, ma "è doveroso. Non siamo noi gli anomali sui salvataggi delle banche - ad esempio - il sistema bancario tedesco è a mio parere messo peggio del nostro - tanto che - recentemente i tedeschi hanno provveduto al salvataggio di una grande banca, la politica di salvare le banche non è solo italiana, ma noi dobbiamo far valere i nostri diritti ed emendare le nostre colpe".

Il salvataggio da parte dello stato della Banca Popolare di Bari ha messo in subbuglio maggioranza e opposizione. Si tratta della 12a banca entrata in crisi negli ultimi anni. Domenica scorsa, il Governo ha approvato il decreto che prevede il versamento di 900 milioni, dopo il commissariamento del consiglio d’amministrazione per cattiva gestione e troppi crediti deteriorati, ovvero poco esigibili.

"Noi siamo gravemente anomali sotto l'aspetto del debito pubblico, io nel mio piccolo l'avevo diminuito - ha ricordato Prodi - per la manovra, quel poco che si poteva fare si è fatto".

Le sardine? "Per favore lasciatele in pace. Quest'anno sono successe strane cose, nel mondo ci sono state rivolte senza un leader, movimenti di popolo - ha ricordato Prodi - mentre la democrazia è in crisi ovunque, i popoli reagiscono in modo spontaneo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

  • A1 Bologna-Firenze: chiuso tratto "Panoramica" tra Aglio e Roncobilaccio

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, l'aggiornamento: rallentano i contagi. Bologna piange altri 4 morti

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus, aggiornamento della Regione: + 980 positivi in Emilia-Romagna, 4 nuovi decessi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento