Un giro al SANA tra pet-food vegano e il bagno zero-rifiuti

Quest'anno i visitatori potranno votare i prodotti che giudicano più innovativi. Le categorie: food, cura del corpo naturale e bio, Green Lifestyle

La ventinovesima edizione di SANA, il Salone del Biologico e del Naturale, ha aperto i battenti oggi. Inaugurata questa mattina dal presidente di BolognaFiere Giampiero Calzolari vice ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Andrea Oliviero, la kermesse si è arricchita per questa edizione di un'area-vetrina del mondo del biologico e della produzione naturale italiana che sintetizza le innovazioni in un percorso espositivo a "serpentina". 

E i visitatori avranno una parte attiva, visto che potranno votare il loro prodotto preferito, uno per ognuna delle categorie (tre): food, cura del corpo naturale e bio, Green Lifestyle. In palio per i più votati per ognuna delle categorie, un premio davvero "green": un riconoscimento che consiste nell’adozione a distanza di un albero da frutta biologico, il  cui raccolto sarà consegnato  per un anno ai tre vincitori.

Alcune cose hanno attirato la nostra attenzione più di tutto: l'idea imprenditoriale di Laëtitia Van de Walle, ideatrice e fondatrice del brand francese Lamazuna per esempio, è quella di azzerare la spazzatura che si produce nella toilette in occasione dei riti quotidiani di igiene e cura della persona che, solo nel suo Paese, rappresenta ben 12 milioni di rifiuti in un solo mese! Una mission a vantaggio dell’ambiente che si realizza attraverso il reperimento di ingredienti eccellenti, naturali e 100% vegetali, la lavorazione artigianale di ogni singolo prodotto e l’impiego minimo del packaging che è sempre riciclabile, se non compostabile. Allo stand Lamazuna si trovano quindi: spazzolini da denti con manico in bioplastica e testine ricambiabili, un dentifricio solido alla menta piperita, uno shampoo solido all’olio essenziale di pino silvestre a forma di piccolo muffin e 100% naturale, vegan.

C'è poi il deodorante solido all’olio essenziale di palmarosa e l'oriculi ispirato al Giappone, un ingegnoso pulisci-orecchie ecologico realizzato in bambù che sostituisce i cotton fioc di cotone a vita. 

Buone notizie anche per gli amanti del tatuaggio e contemporaneamente dei prodotti vegetali. Prima non c'era, ma ora, grazie alla ricerca dell'italiana Ri.Mos, l'alternativa a base vegetale per preparare, prevenire e prendersi cura della pelle nel periodo in cui ci si sottopone a un tatuaggio c'è e si chiama Hyperoil Tattoo. Una bella novità, già testata per alcuni mesi da grandi nomi del tatuaggio artistico ed estetico che ne hanno confermato i risultati: efficacia e rapidità, riduzione dei rischi di infezione, un prodotto che rispetta i colori e protegge la cute più delicata.

"Dopo i feedback positivi di alcuni noti artisti dell'inchiostro sotto pelle, siamo pronti per il lancio del prodotto. Sappiamo che il tatuaggio di per sé, in condizioni normali, non comporta esposizione a rischi, ma la non-cura del tatuaggio potrebbe creare dei problemi, soprattutto se si ha l'epidermide particolarmente delicata o si lavora in zone più sensibili del corpo come polsi, caviglie, incavo del ginocchio o del gomito. Una preparazione adeguata e un buon trattamento possono giovare alla salute e alla rigenerazione del tatuaggio: Hyperoil Tattoo vuole essere un alleato in questo senso". 

Cani e gatti vegani? Inconsapevolmente magari, ma i loro padroni da oggi potranno scegliere una “ciotola veggy”: 100% vegetale nasce come alimento completo, bilanciato ed energetico che garantisce tutte le sostanze nutritive di cui hanno bisogno gli amici a quattro zampe.

“In questi ultimi anni sono aumentati in modo esponenziale gli italiani che mettono nel piatto esclusivamente cibi vegetali. Una scelta che, se ben condotta, può aiutare nella prevenzione di diverse patologie. E allora, perché non fare anche per i nostri pet una scelta di salute?” commenta Mara di Noia, medico veterinario. “Per i nostri amici a quattro zampe una ciotola salutare deve risultare dalla giusta combinazione di carboidrati (60%), proteine (20%) e grassi (20%). I prodotti Vita Veg rispondono perfettamente a questa esigenza in quanto completi e bilanciati.”

immagine video-20

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, fiumi esondati e oltre 300 persone evacuate

  • I Mercatini di Natale a Bologna: il calendario 2019

  • Maltempo: massimi livelli di allerta a Budrio, Castel Maggiore e Malalbergo, salvata coppia

  • Maltempo Bologna, emesso il nuovo bollettino meteo: è ancora allerta, piogge fino a notte

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Dipendenti infedeli colpiscono Hera, furto da mezzo milione di euro sulle bollette

Torna su
BolognaToday è in caricamento