Da migliori amici a soci: parte da Bologna il marketplace' del vintage 'senza barriere'

In due hanno sviluppato una piattaforma che mette in comunicazione i negozi dell'usato con i potenziali compratori: "Il nostro progetto si fonda sull'ideale di economia circolare come economia del futuro in quanto sostenibile e basata sulla condivisione"

Cosa c'entrano un ex giocatore della Virtus e un ingegnere energetico con il vintage? C'entrano eccome, visto che è una loro idea condivisa quella di studiare uno speciale marketplace che parte proprio da Bologna e che si fa da "intermediario" fra negozi specializzati e acquirenti. Due grandi amici, una lunga lista di valori condivisi che è inaspettatamente approdata al mondo della "seconda mano" (come si diceva una volta), del pre-loved (come si dice oggi con un tocco di classe in più). 

E così si parte da Bologna, dove i due amici-soci hanno cominciato a selezionare negozi e boutique "in linea" con tutto quello che deve essere "Secontime" e farli rientrare in una lista "che presto si allungherà e coprirà tutto il territorio nazionale e (chissà) anche oltre" come spera Stevan Stojkov, che insieme a Marco Benfenati ci racconta tutto quello che bolle in pentola, per la gioia di fashioniste e collezionisti. 

Chi sono gli ideatori di "Secontime"?

Due anni fa nella testa di Marco Benfenati e nella mia, Stevan Stojkov, è nato Secontime. Marco è laureato in Ingegneria Energetica ed io ho sempre giocato a basket, iniziando la mia carriera proprio a Bologna, alla Virtus. Due carriere che sembrano lontane da Secontime, ma che sono la riprova che chiunque può essere un Secontimer. Ci piace utilizzare questo "nostro" neologismo perchè non è solo un marketplace, è anche una community nella quale vengono condivisi i valori della qualità e della solidarietà. Il nostro progetto si fonda sull'ideale di economia circolare come economia del futuro in quanto sostenibile e basata sulla condivisione.

Come è nata l'idea e in base a quali valori condivisi?

Tutto è iniziato circa 20 anni fa, quando Marco ed io avevamo 8 anni. Siamo sempre stati migliori amici ed un giorno di tanti anni fa abbiamo deciso che prima poi avremmo creato qualcosa che rappresentasse i nostri valori ed ideali. Da quel giorno aspettavamo l'idea giusta e alla fine è arrivata l'intuizione...ed oggi eccoci qui a presentare la nostra idea. Il marketplace che vuole riunire tutti i migliori negozi di vintage e pre-loved d'Italia, cominciando dalla nostra regione, l'Emilia Romagna.

Il progetto diventa concreto: come siete riusciti a sviluppare la APP e quali sono a grandi linee le sue caratteristiche?
 
Grazie alla collaborazione con professionisti esperti in ambito informatico, legale, commerciale e di comunicazione, Secontime è online dal 15 settembre. La collaborazione più importante però è stata quella con i negozi. In essi abbiamo incontrato persone che vivono con passione questo mondo che ci hanno aiutato a rispondere a tutte le problematiche tipiche del pre-loved e vintage. Anche grazie a loro in questi due anni siamo riusciti a creare un prodotto che rispondesse alle esigenze più diverse: è così che sono nate le peculiarità di Secontime.
Prenoti su Secontime uno dei pezzi unici presenti, dopo di che hai 5 o 10 giorni per andare in negozio a ritirare l'oggetto e solo lì, se corrisponde alla descrizione, ne confermi l'acquisto tramite app (che funge da pos) e diventa tuo! 
Il pagamento antifrode garantisce al venditore la certezza di ricevere la totalità della somma, in quanto al momento della prenotazione questa verrà prelevata, ma solo al momento della conferma in negozio verrà accreditata al venditore.

In caso di annullamento della prenotazione l'intero l'importo verrà restituito. Sia il venditore che l'acquirente sono in questo modo tutelati e non possono che uscirne soddisfatti. 
Per incentivare l'acquisto il venditore può concedere al compratore uno sconto che può essere effettuato sia al momento dell'acquisto in loco, sia prima della vendita. 
 
In più diamo la possibilità agli utenti di vendere il proprio pre-loved in pratica senza commissioni. Queste infatti vengono ridate sotto forma di coupon sotto forma di coupon spendibili per acquisti da negozi su Secontime. L'elemento per noi più significativo è il consumo solidale: quando si procede all'acquisto ed alla vendita su Secontime si può sostenere un progetto solidale da noi selezionato e con un solo click contribuire con noi a fare la differenza

E' gratuita?

Far pagare l'app sarebbe andato contro la nostra mission che è quella di dare, a chiunque la sappia apprezzare, la miglior qualità di vintage e pre-loved, senza barriere.
 
Quanti e quali sono i negozi già coinvolti e quali gli obiettivi che vi ponete per il futuro?

Siamo partiti da Bologna dove già 9 negozi hanno deciso di diventare Secontimer: Griffe e Vintage, Upper Vintage Castiglione e Upper Vintage Oleari, Secret Vintage Store, Senza Tempo Collezionando, Secondamanina, Zerouno, ReuseWithLove e L'Artigianella. Proprio in questi giorni abbiamo avuto il piacere di dare il benvenuto ai primi due negozi di Modena, Juliette e Vintage de Luxe. 
Vogliamo crescere e arrivare in ogni angolo d'Italia, vogliamo coinvolgere tutti gli appassionati di vintage e pre-loved e tutti i negozi che condividono con noi la nostra filosofia ed il nostro sogno di portare la qualità alla portata di tutti.

Una cosa di cui siete particolarmente orgogliosi? 

Siamo molto orgogliosi che Secontimer sia senza genere, né maschile né femminile e che non abbia nazionalità, ma sia un insieme di valori e sinonimo di bellezza, di qualità, di solidarietà e di riuso. 

Ci fai un piccolissimo elenco di oggetti già in vendita su Secontime e che secondo voi sono particolarmente degni di nota?

E’ proprio il fatto che non saprei quale scegliere che rende Secontime speciale. I negozi selezionati vendono vintage e seconda mano griffata come Louis Vuitton, Prada e Gucci e oggetti non griffati ma non secondi per qualità e finiture. 
Potrei dirti i miei preferiti, ma sarebbe il mio gusto personale ed ognuno deve seguire il proprio... 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ma se uno ha abbigliamento o biancheria antica la può vendere o solo acquistare?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Orfeo Orlando, un attore bolognese a Cannes: 'Tanta apprensione, poi gli applausi'

  • Cronaca

    20enne morta all'ex-Staveco, controlli serrati dopo la tragedia: 6 nei guai

  • Cronaca

    In casa oltre 10 chili di droga: scovati 'ingrossi' in centro e in via Zanardi

  • Europa

    Elezioni Europee, il candidato Michele Facci: "L'Italia fin'ora ha solo subito l'UE"

I più letti della settimana

  • Incidente a Pianoro, frontale Lamborghini-Minicooper: Futa bloccata

  • Terremoto in Appennino: scossa avvertita a Castel D'Aiano

  • Ragazza travolta dal bus: è grave in ospedale

  • Il Giro d'Italia torna nel bolognese: le modifiche alla viabilità

  • Incidente in porta Sant'Isaia: donna travolta e ferita dal bus, rischia una gamba

  • Incidente a Castenaso: bambino investito sulle strisce in via Nasica

Torna su
BolognaToday è in caricamento