Offrire una stanza in affitto a Bologna

RoomUp è un portale di annunci che permette a chi vuole affittare la propria casa di farlo in maniera facile, veloce e soprattutto gratuitamente.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Bologna è il capoluogo dell'Emilia Romagna ed indiscutibilmente una delle città più belle d'Italia.

Si stima che la città sia visitata annualmente da 945.000 turisti e ciò a fatto si che il costo della vita sia aumentato nella città progressivamente con l'aumento dell'immagine di Bologna agli occhi dell'Italia e del mondo.

Come se ciò non bastasse la situazione economica in cui versa l'Italia ha ulteriormente indebolito il potere d'acquisto dei cittadini bolognesi.

A questo punto ogni bolognese sta cercando di porre rimedio all'aumento dei costi medi della vita per vivere in città con le soluzioni più svariate, ma al giorno d'oggi, nulla è semplice.

Reinventarsi in situazioni professionali non proprie conduce a risultati non economicamente utili nel breve periodo e trovare dei lavori part-time, in aggiunta al proprio lavoro, richiede un impegno di energie e tempo che spesso non è sostenibile per più di qualche mese.

Implementare delle soluzioni per raccogliere denaro in modo semplice però è possibile.

Un'alternativa che permette entrate extra di notevole entità a scadenze regolari senza un impiego diretto di risorse come tempo ed energia è affittare delle stanze inutilizzate della propria casa.

RoomUp è un portale di annunci che permette a chi vuole affittare la propria casa di farlo in maniera facile, veloce e soprattutto gratuitamente.

Con pochi click sul sito RoomUp si può inserire la stanza o il posto letto che si desidera affittare, basando il tutto su una comunicazione diretta con quello che sarà il coinquilino.

Infatti affittare una stanza o un posto letto nella propria casa vuol dire vivere a stretto contatto con altre persone, quindi poter scegliere il coinquilino adatto risulta essere un discriminante di scelta da non sottovalutare.

Torna su
BolognaToday è in caricamento