Proteste Zara via Indipendenza: ricollocati i lavoratori a rischio

Agli inizi di marzo infatti era scattato lo sciopero dei lavoratori che si occupano del magazzino e del carico e scarico merci del punto vendita

"Le cooperative si sono impegnate a trovare la migliore ricollocazione per i sei lavoratori coinvolti, nel rispetto delle esigenze aziendali".E' quanto si legge nella nota della Città Metropolitana in relazione alla situazione degli appalti nei magazzini di Bologna di Zara Italia S.r.l.

Agli inizi di marzo infatti era scattato lo sciopero dei lavoratori che si occupano del magazzino e del carico e scarico merci del punto vendita di via Indipendenza 38 a Bologna.

Dopo un tavolo il 27 marzo, alla presenza dei rappresentanti della Città metropolitana e di Marco Lombardo assessore del Comune di Bologna, è stata approfondita la situazione che si stava profilando per i lavoratori delle cooperative Twin Service Soc. Coop., Logistic Soc. e World Soc. Coop., in appalto nel magazzino cittadino. "La discussione al Tavolo è stata particolarmente ampia e sono state affrontate le diverse questioni collegate alla vicenda" fa sapere la Città Metropolitano "nei giorni scorsi  le cooperative hanno comunicato che tutti i lavoratori hanno accettato il trasferimento negli altri punti vendita Zara presenti sul territorio metropolitano e regionale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

Torna su
BolognaToday è in caricamento