Lavoro a Zola Predosa, alla Vrm assunzioni per 53 dipendenti

Con quest'ultimo accordo sale a 75 il numero dei nuovi assunti stabilmente in Vrm e nella controllata e Ghial Vrm nel 2018

Dopo i 150 assunti dalla Lamborghini annunciati ieri, Fiom chiude un altro accordo simile, questa volta alla Vrm di Zola Predosa. L'intesa prevede la trasformazione di 53 lavoratori a tempo indeterminato dall'1 gennaio, che si aggiungono ai 22 già confermati in corso d'anno per effetto dell'accordo integrativo aziendale di aprile.

Con quest'ultimo accordo sale a 75 il numero dei nuovi assunti stabilmente in Vrm e nella controllata e Ghial Vrm nel 2018. Inoltre, nelle due aziende è stata definita la proroga dei contratti a termine o in somministrazione per altri 22 lavoratori. Non tutti, però, sono stati riconfermati: 15 lavoratori con il contratto a termine in scadenza non sono stati rinnovati.

Per loro, spiega la Fiom di Bologna, è previsto l'impegno di Vrm a favorire un percorso di ricollocazione in altre realtà, assicurando referenze positive alle agenzie di somministrazione che l'azienda utilizza. Gli stessi lavoratori, inoltre, avranno la precedenza in caso di nuove assunzioni a tempo indeterminato. Del resto, entro dicembre 2019 e dicembre 2020 è prevista una verifica per valutare un ulteriore incremento dei livelli occupazionali a tempo indeterminato, pari almeno all'eventuale superamento in corso d'anno del limite di contratti a termine e in somministrazione stabilito dalle norme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In virtù delle assunzioni a tempo indeterminato, alla Vrm viene riconosciuta dal sindacato la caratteristica di azienda stagionale (con una produzione, cioè, che si concentra per intensità in alcuni periodo dell'anno) per il 2019 e il 2020. A fine 2019 sarà fatta una verifica dell'accordo ed è previsto un rientro nei limiti di legge a partire da gennaio 2021. (Vor/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Spostamenti tra regioni in dubbio, Bonaccini: "Prudenza alta, si rischia la chiusura" 

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 24 maggio: +45 positivi, 8 decessi

Torna su
BolognaToday è in caricamento