I 7 eventi della settimana da non perdere

Film imperdibili, visite virtuali ed esperienze d'arte. Non solo, anche lo sport giusto da praticare a casa e i concerti musicali dal jazz alla classica

Nel rispetto del Decreto 8 marzo 2020 firmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri, al fine di contenere la diffusione del contagio da Coronavirus, da domenica 8 marzo a venerdì 3 aprile è sospesa l'apertura di musei e biblioteche e di tutti gli altri luoghi della cultura (archivi, aree e parchi archeologici, complessi monumentali), sono sospese inoltre le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi  inclusi quelli  cinematografici  e  teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato.

 Ma la cultura non si ferma! E non è solo un hashtag: 

1. Concerto per violoncello e orchestra interpretato dal grande Enrico Dindo

Lunedì 23 marzo l'Orchestra Senzaspine presenta il Concerto per violoncello e orchestra op. 104, b. 191 di Dvořák diretto da Matteo Parmeggiani e interpretato dal grande violoncellista torinese Enrico Dindo. L'evento fa parte della programmazione #SULTUOSCHERMO, che l’Orchestra Senzaspine propone sul proprio canale Youtube, durante questo momento di sospensione delle attività, per allietare il pubblico che potrà prendere visione dei concerti sinfonici eseguiti nelle scorse stagioni ogni lunedì e ogni giovedì con inizio alle ore 21 ancora per le prossime due settimane. 

2. Unibo Sera: appuntamento da lunedì a venerdì alle 21.00

Dal lunedì al venerdì, alle 21, #UniboSera offrirà a tutta la comunità universitaria e cittadina l'opportunità di seguire e condividere riflessioni nate all’interno dell’Ateneo. Saranno brevi interventi, dialoghi, dibattiti per far arrivare la presenza dell'Alma Mater a un pubblico vasto, in un momento in cui le istituzioni avvertono, forte, la necessità di tener alta l’attenzione e di creare una rete di interessi per far fronte a un evento storico tanto inaspettato quanto preoccupante. La prima serie di interventi, dal titolo “Il tempo dell’attesa”, affronterà da prospettive diverse alcuni dei temi di interesse comune: il mutamento delle nostre abitudini, le paure, le nuove forme di socialità, la percezione del tempo, l’attesa proiettata al futuro. Maggiori informazioni: http://bit.ly/UniboSera

3. Allenamenti in salotto: le lezioni del CUSB direttamente a casa

L’Università di Bologna non dimentica l’importanza dell’attività fisica, da continuare a coltivare soprattutto in un periodo in cui il tempo viene passato all’interno delle mura domestiche. Per questo, grazie al CUSB - Centro Universitario Sportivo Bologna, dal lunedì al venerdì ogni mattina alle 8:30, sui canali social dell’Ateneo saranno pubblicati dei brevi video di allenamento: 15 minuti in compagnia di un istruttore CUSB per cominciare la giornata con un po’ di esercizio.

Ecco il programma di questa settimana: 

Lunedì 23/03
Allenamento di Tonificazione – Lezione di GAG (Gambe Addominali Glutei) – Master Trainer Benedetta Marconi

Martedì 24/03
Allenamento Olistico – Lezione di Pilates – Master Trainer Martina Tommasoni

Mercoledì 25/03
Allenamento di Tonificazione – Lezione di TBW (Total Body Workout) – Master Trainer Benedetta Marconi

Giovedì 26/03
Allenamento Olistico – Lezione di Risveglio Muscolare – Master Trainer Gianfranco Summa

Venerdì 27/03
Allenamento di Tonificazione – Lezione di Interval Training – Master Trainer Yari Decima

Il Bologna Jazz Festival e il Camera Jazz & Music Club si uniscono in questo momento drammatico per l’Italia e per tutto il mondo della cultura e dello spettacolo dal vivo, lanciando Jazz a Domicilio – #laculturanonsiferma: una rassegna di musica live, con concerti realizzati a porte chiuse e trasmessi in diretta streaming sulla pagina Facebook del BJF (https://it-it.facebook.com/BolognaJazzFestival/), sul circuito di Lepida TV e su Radio Città Fujiko. 

4. Bologna Jazz Festival e Jazz a Domicilio

Ogni venerdì sera verrà offerta un’anteprima del Bologna Jazz Festival, creando così anche un’occasione di sostegno per i musicisti locali, regolarmente ingaggiati e retribuiti, in un momento di prolungata sospensione delle occasioni lavorative. Naturalmente, gli artisti si disporranno sul palco a ‘distanza di sicurezza’. In piena quarantena nazionale, il BJF si affida così alla musica jazz come elemento di conforto per le persone, attraverso un progetto che, in un periodo di relazioni interpersonali soffocate, si pone anche l’obiettivo di creare una forma di socialità differente, costruendo un senso di comunità, nella speranza che esso possa continuare a crescere e consolidarsi anche quando l’emergenza sarà finita. Appuntamento alle 21.30! Con Jazz a Domicilio – #laculturanonsiferma il BJF contribuisce inoltre alla campagna di raccolta fondi per l’emergenza coronavirus istituita da Regione Emilia-Romagna. Le donazioni possono essere fatte con versamento sul conto corrente IT69G0200802435000104428964 intestato ad Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile dell’Emilia-Romagna, indicando in causale l’hashtag #JAZZADOMICILIO. A partire dalla seconda metà di marzo, inoltre, il Bologna Jazz Festival offrirà ogni settimana un laboratorio video curato da Danilo Mineo sul riciclo e costruzione strumenti musicali e oggetti sonori: musica e gioco pensati per intrattenere i bambini in questi giorni così difficili.  Il laboratorio per bambini sarà registrato e pubblicato sulla pagina FB e YouTube del Bologna Jazz Festival, contribuendo anch’esso alla raccolta fondi. 

5. Concerto della pianista Margherita Santi con le musiche di Sergei Rachmaninov

Sarà la giovane pianista Margherita Santi che sotto la direzione di Tommaso Ussardi eseguirà giovedì 26 marzo il Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 di Sergei Rachmaninov. L'evento fa parte della programmazione #SULTUOSCHERMO, che l’Orchestra Senzaspine propone sul proprio canale Youtube

6. Itinerari nei musei di Bologna fra dipinti, sculture e reperti...

Le collezioni permanenti delle 14 sedi che fanno parte dell'Istituzione Bologna Musei si compongono di centinaia di migliaia di dipinti, sculture, reperti, manoscritti e volumi rari, quadrerie, installazioni, oggetti artistici, artigianali e industriali. Una moltitudine di storie con intrecci sorprendenti che si snodano nello spazio e nel tempo in percorsi unici e distintivi, perché tali sono gli oggetti contenuti che testimoniano la storia della civiltà e, in particolare, quella ricca e affascinante del nostro territorio, di cui rappresentano l'identità civica. Questi percorsi e queste storie sono sempre accessibili a tutti grazie a specifici itinerari online a disposizione degli utenti del web. Gli itinerari virtuali sono organizzati in modo da riproporre una sorta di visita guidata o di introduzione alle diverse sezioni di un museo oppure propongono percorsi tematici o cronologici; in molti casi è infine possibile sfogliare centinaia di schede complete di intere collezioni di opere, corredate da immagini e da una breve nota storico-interpretativa dell'opera stessa.

7. A tutto cinema: dentro Alfred Hitchcock e "Gli uccelli"

Consigli per giovani cinefili #3. Ogni settimana, un film e cinque buoni motivi per cui i giovani cinefili contemporanei dovrebbero (ri)scoprire un grande classico della cinematografia mondiale.  Terzo appuntamento con un cult movie firmato da Alfred Hitchcock: Gli uccelli.
Ogni settimana, un film e cinque buoni motivi per cui i giovani cinefili contemporanei dovrebbero (ri)scoprire un grande classico della cinematografia mondiale. Dopo le prime due puntate dedicate a Lo sceicco bianco e Il dottor Stranamore, ecco il turno di un cult movie firmato da Alfred Hitchcock: Gli uccelli.
Gli uccelli è disponibile online su Chili e Google Play.

Scopri di più cliccando sui nostri 5 buoni motivi per (ri)vedere il film: 

• Il primo disaster movie

• The Birds, dal libro al film

• Melanie vs Lydia

• Il maestro del brivido e l’elettronica

• “Hitchcock presenta”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 2 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 7 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus, la Regione Emilia-Romagna dà tre milioni di mascherine gratis a tutti i cittadini

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 3 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 4 aprile: i dati comune per comune

  • “Mio padre ha perso il lavoro e il frigorifero è vuoto, aiutateci": adolescente chiede aiuto al 112

Torna su
BolognaToday è in caricamento