Gran Festival Internazionale della Zuppa edizione 11 bis

C’è profumo di zuppa tra gli odori che preannunciano la primavera in città... Il Gran Festival Internazionale della Zuppa di Bologna ha aperto le iscrizioni all’edizione 11 bis, in programma domenica 23 aprile 2017 a partire dalle ore 15.00 lungo via Salgari, al Pilastro (tra il Virgolone e le aree ortive comunali). 

Quest’anno il festival è tornato sui suoi passi scegliendo di svolgersi, come da tradizione, la domenica che precede il 25 aprile, per celebrare la Liberazione, la Costituzione e i diritti democratici conquistati.

Per chi ancora incredibilmente non la conoscesse, la Festa della Zuppa è una gara ludico- gastronomica di sole zuppe che si svolge in luoghi pubblici, gratuita, aperta a tutti e animata da artisti di strada e instancabili volontari. Oltre ad assegnare ai vincitori gli ambiti Mestoli d’Oro (da parte della Giuria Popolare e della Giuria di Qualità), il progetto nasce per promuovere la socialità e il coinvolgimento delle persone, la condivisione e contaminazione di sapori e saperi.
Promosso dall’Associazione Culturale Oltre..., l’Associazione Orti di via Salgari e l’Associazione Culturale Betty & Books, in collaborazione con il Centro Sociale Pilastro, patrocinato dal Quartiere San Donato-San Vitale del Comune di Bologna, il festival da sempre si fonda sui principi della gratuità, il carattere ludico e la partecipazione attiva dei cittadini, per ridefinire e vivere diversamente lo spazio urbano.

In barba ai talent show gastronomici televisivi, l’edizione 2017 del festiva celebra un piatto di origini povere e popolari, diffuso in tutto il mondo, che accomuna tantissime culture. L'Arte della Zuppa farà leva sulla creatività, la sensibilità agli ingredienti e alla loro mescolanza, la capacità di produrre aromi, originalità nell’ideare ricette con mezzi poveri, capacità di ispirarsi alle cucine del mondo. Via libera all'invenzione dunque: l'immaginazione zuppesca al potere!

Oltre ad essere per sua natura popolare, interculturale e intergenerazionale, il festival ha apertura internazionale. Nato a Lille in Francia nel 2001 (nel quartiere multietnico di Wazemmes), si è diffuso in numerose città europee (Barcellona, Berlino, Cracovia, Francoforte, Bologna e Roma), sbarcando in seguito nelle Americhe (Canada e Nicaragua).
Attorno alla zuppa negli anni si è consolidata una rete internazionale di collaborazioni e scambi culturali chiamata Réseau International S.O.U.P.E. (Symbole d’Ouverture et d’Union des Peuples Européens, ovvero “simbolo d’apertura e unione dei popoli europei”).

L’edizione 2017 è dedicata al compianto Sergio Guastadini, pluri-vincitore del Mestolo d'Oro assegnato dalla Giuria Popolare e generoso animatore della Festa della Zuppa negli anni in cui si è svolta a Villa Torchi (Corticella) con la sua associazione Ad zlà dal pont.

Come ogni anno il Festival sarà preceduto da una serie di micro-eventi conviviali ispirati alla zuppa e progetti di animazione urbana rivolti a grandi e piccini che avranno inizio il 22 marzo. Grande attesa anche per il trailer dell’edizione 2017 che vede come protagonisti i “regaz” del Pilastro e come ospite d’eccezione l’attore Nicola Borghesi, prossimamente in uscita sul web.
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Sagre, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Sturmtruppen 50 anni": una mostra dedicata

    • dal 7 dicembre 2018 al 7 aprile 2019
    • Palazzo Fava
  • Teatro Comunale: il cartellone 2019

    • dal 22 gennaio al 27 giugno 2019
    • Teatro Comunale di Bologna
  • TAG, Teatro Granarolo: stagione 2018-2019 prosa, musica, teatro ragazzi, cabaret e cinema

    • Gratis
    • dal 20 ottobre 2018 al 24 aprile 2019
    • TaG, Teatro a Granarolo
  • Giornate FAI di Primavera, anche a Bologna si aprono le porte dell'incredibile

    • da domani
    • dal 23 al 24 marzo 2019
    • Vari luoghi della città
Torna su
BolognaToday è in caricamento