Frida Kahlo a Bologna: una mostra dedicata all'artista messicana

Frida Kahlo a Bologna. Una mostra dedicata all'amatissima artista messicana aprirà i battenti a Palazzo Albergati (dopo la chiusura dell'esposizione dedicata a Barbie) il prossimo 19 novembre e sarà visitabile fino a marzo 2017. L'organizzazione è di Athemisia.  

Non solo Kahlo e Rivera, ma anche RufinoTamayo, María Izquierdo, David Alfaro Siqueiros, Ángel Zárraga: tutti protagonisti dell'arte messicana del XX secolo. 

La Collezione Gelman nasce nel 1941 quando Jacques Gelman e Natasha Zahalkaha, due emigrati dall’Est Europa, si sposano a Città del Messico: Jacques era un ebreo russo di San Pietroburgo, emigrato in Francia dopo la rivoluzione d’ottobre e arrivato nel 1938 in Messico, dove fece fortuna producendo i film comici di Mario Moreno, il Charlie Chaplin messicano. Nel 1943 Jacques commissiona a Diego Rivera il ritratto di Natasha: l’incontro con Diego e Frida Kahlo è l’inizio di una grande avventura collezionistica, che Natasha continuerà con altri acquisti anche dopo la morte del marito, avvenuta a Houston nel 1986. I dipinti della loro collezione formavano due nuclei distinti: una parte dedicata ai grandi artisti europei del XX secolo, le cui opere oggi sono a New York, al Metropolitan Museum of Art. Un altro nucleo è rimasto in Messico, alla Fundación Vergel, ed è costituito da opere di pittori messicani, da María Izquierdo a David Alfaro Siqueiros e Rufino Tamayo a Ángel Zárraga.

Frida e Diego sono i protagonisti della mostra; tramite le loro opere e le loro testimonianze (in mostra sono esposte anche le bellissime fotografie che fanno parte della collezione nonché gli abiti, i gioielli, le pagine dei diari e molto altro), si racconta un paese, il Messico, una corrente artistica, la storia di due artisti e allo stesso tempo la storia passionale, travolgente e distruttiva tra due grandi personalità. Come scriverà Frida nei suoi diari: “Io ho avuto due incidenti nella vita, uno sull’autobus e uno quando ho incontrato Diego”

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Avatar anonimo di flavio ranzolin
    flavio ranzolin

    Mostra orrenda. Non vale il prezzo e soprattutto il tempo persi. Con due opere hanno costruito un evento inesistente Solo la fame di cultura di una città costantemente ai margini dei circuiti culturali non dico nazionali ma regionali (leggi Ferrara e Forlì;) permatte a questi furboni di fare cassetto con il nulla.

  • Che tristess. ...la classica depressione del compagno bolognese.

  • La donna baffuta : una delle icone del femminismo PD : che noia !

    • Avatar anonimo di giuzu
      giuzu

      la tua ignoranza è l'unica vera noia. e no, non sono femminista. ho il pene.

      • Sei sicuro ?

  • Avatar anonimo di dada
    dada

    Veramente la mostra inizia il 19 novembre... :(

    • Avatar anonimo di alice
      alice

      ma infatti io non ho ben capito quando comincia..alcuni siti dicono il 7 e altri il 19...

  • Avatar anonimo di Emilio Vellati
    Emilio Vellati

    Desidero ricevere info dell evento

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • "Chagall. Sogno d’amore": la mostra a Palazzo Albergati

    • dal 20 settembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Albergati
  • "Videogame Art Museum": il museo dei videogiochi fra console e postazioni prova

    • Gratis
    • dal 2 febbraio al 31 maggio 2020
    • Videogame Art Museum
  • Etruschi, viaggio nelle terre dei Rasna al Museo Civico Archeologico

    • dal 7 dicembre 2019 al 24 maggio 2020
    • Museo Civico Archeologico

I più visti

  • "Chagall. Sogno d’amore": la mostra a Palazzo Albergati

    • dal 20 settembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Albergati
  • Bologna per la musica

    • dal 1 marzo 2019 al 1 marzo 2020
    • club ICON ex MUSICHIERE 
  • Teatro Duse, stagione 2019/2020: il cartellone conta 60 spettacoli, grande protagonista Gianni Morandi

    • dal 4 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Teatro Duse
  • 68° Carnevale dei bambini Bologna: si fa festa domenica 23 febbraio e martedì grasso

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 23 al 25 febbraio 2020
    • Piazza Maggiore
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento