Italia e Giappone al centro Unesco in favore della candidatura dei portici

Italia e Giappone si scambieranno le reciproche culture nella serata del 6 maggio 2019 in favore della Candidatura dei Portici come Patrimonio dell'Umanità, serata che si svolgerà a Bologna presso il Centro Unesco di Bologna situato in via Galliera numero 4 presso il prestigioso palazzo rinascimentale Torfanini, divenuto in seguito di proprietà della famiglia degli Este e conosciuto anche come il “Palazzo delle Principesse”.
La serata sarà pubblica e quindi aperta a tutti coloro che vorranno partecipare ad iniziare dalle ore 18.00 per concludersi verso le ore 22.00 circa.
La serata avrà un sapore esotico in quanto sarà una serata dedicata allo scambio culturale fra Italia e Giappone dove gli artisti ceramisti Stefano Giglio, Elena Lombardi e il maestro Shogoro Nomura, nominati dal Presidente del Centro Unesco, l'avv. Bruno Cinanni, con la qualifica testimonial della candidatura dei Portici di Bologna nel mondo esporranno le loro ceramiche accompagnati dalla lettura della fiaba di Rosetta Savelli, scrittrice e blogger dal titolo "L'abbraccio dell'arcobaleno", fiaba vincitrice del 6°Premio letterario per fiabe inedite dal titolo: “Una fiaba azzurro Ceno”.
Rosetta Savelli collabora con la storica rivista di arte contemporanea “Juliet art magazine” ed è stata tra i vincitori del Premio letterario Kafka Italia 2015.
“Corner in Boom” è una Band forlivese fresca e giovane pur possedendo già al suo interno uno spessore musicale degno di notevole merito e attenzione.
Il secondo brano dei Corner in Bloom dal titolo Paragraph sarà la colonna sonora da sottofondo alla lettura della fiaba "L'abbraccio dell'arcobaleno", scelta dai ceramisti e sulla quale impostare l' esposizione delle opere in ceramica.
Anche Rosetta Savelli e i Corner in Bloom saranno nominati in qualità di testimonial della candidatura dei Portici come Patrimonio dell'umanità.
Riguardo agli artisti ceramisti Stefano Giglio, Elena Lombardi e il maestro Shogoro Nomura vantano una serie importante di prestigiose mostre allestite a Tokyo, Osaka, Milano, Bologna, Venezia, Copenhagen e saranno a disposizione dei presenti per narrare le loro tecniche artistiche e le loro filosofie all'interno dello scambio culturale fra Italia e Giappone.
L'avvocato Bruno Cinanni si espone sempre con costanza e passione in favore della candidatura dei Portici come Patrimonio mondiale Unesco ed in qualità di Presidente del Centro Unesco di Bologna è il motore di tutto ciò, colui che ci ha permesso di realizzare questa importante serata del 6 maggio in favore dell'amore comune per Bologna e per i suoi Portici.
L’Evento sarà riproposto il giorno successivo Martedì 7 maggio 2019 ore 18 alla Libreria Bocca di Milano.
“Corner in Bloom è un progetto musicale, risultato e sintesi di anni di amicizia tra i suoi componenti: Leo, Lollo Gavo e Tassi, quattro amici che da sempre si incontrano e spesso si risolvono nella musica. Dai raccolti ed intimi angoli di provincia, decidono allora di muoversi più volte in diversi angoli di mondo, per esibirsi e raccontarsi negli spazi pubblici di inediti contesti europei. L'incontro umano è la sostanza della risposta alle domande fondamentali che si pongono continuamente. L'angolo in fiore, dunque, è la cornice di senso alla passione costante e condivisa per la musica.”
I componenti di “Corner in Bloom” sono:
Leonardo Gatta: voce, chitarra, piano
Lorenzo Giosa: voce, chitarra
Francesco Tassinari: voce, chitarra, percussioni, ambientali
Lorenzo Gavelli: basso
Tommaso Stanghellini: batteria, percussioni
(Giulio Donati: ambiente, ritmica)
Si ringrazia vivamente il Centro Unesco di Bologna nella persona del suo Presidente Bruno avv. Cinanni per l’importante iniziativa per la quale ci ha resi partecipi e per l’impegno che attua nella realizzazione di questo prestigioso progetto per la splendida città di Bologna.
Inoltre l’avvocato Cinanni, in qualità di Presidente del Centro Unesco di Bologna ha cortesemente rivolto l'invito a partecipare alla serata del 6 maggio in via Galliera anche al Console Generale del Giappone a Milano, l’Illustre Yuji Amamiya e ci si auspica che gli giunga gradito.
Questo corrente anno 2019 è un anno di particolare importanza per il popolo giapponese in quanto è avvenuta l’abdicazione dal trono di Sua Altezza l’Imperatore, coincisa con l’ascesa al trono di Sua Altezza il Principe Ereditario.
Inoltre il Giappone ospiterà il G20, organizzato per la prima volta in Giappone, nella città di Osaka.
Infine in base all’accordo di Partenariato Economico tra Giappone ed Europa, entrato in vigore dal 1° febbraio 2019, il Console Generale Yuji Amamiya, ha visitato varie regioni del Nord Italia ed ha potuto verificare di persona gli scambi importanti che avvengono in modo crescente fra l’Italia e il Giappone.

Articolo di Rosetta Savelli

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • "Romeo Castellucci. La vita nuova" al DumBO

    • Gratis
    • dal 24 al 25 gennaio 2020
    • DumBO
  • Fengh Shui: scoprire le energie della tua casa per migliorare la tua vita

    • Gratis
    • 23 gennaio 2020
    • Associazione Giovani nel Tempo (GNT) 1° piano
  • Gli oli essenziali d'inverno: possono veramente aiutarci? Relatrice Dana Goldoni

    • solo oggi
    • Gratis
    • 16 gennaio 2020
    • Academy Immobiliare San Pietro

I più visti

  • "Chagall. Sogno d’amore": la mostra a Palazzo Albergati

    • dal 20 settembre 2019 al 1 marzo 2020
    • Palazzo Albergati
  • Bologna per la musica

    • dal 1 marzo 2019 al 1 marzo 2020
    • club ICON ex MUSICHIERE 
  • Sardine a Bologna il 19 gennaio: un concerto in Piazza VIII Agosto, ci sono anche i Subsonica

    • Gratis
    • 19 gennaio 2020
    • Piazza VIII Agosto
  • Daniel Pennac a Bologna: incontro con i lettori in Salaborsa

    • Gratis
    • 19 gennaio 2020
    • Salaborsa
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento